Lunedì, 17 Maggio 2021
Roma

Covid, per testare il vaccino un rimborso di 700 euro: già tremila candidati a Roma

Ieri all'ospedale Spallanzani sono cominciate le visite mediche e il 24 agosto verrà iniettata la prima dose di vaccino. Zingaretti: "Eccezionale risposta dei cittadini"

Foto ANSA

Se lo erano chiesti in tanti tra i nostri lettori: qual è l’indennità prevista per testare il vaccino anti-Covid presso l'ospedale Spallanzani di Roma? La risposta è arrivata nelle scorse ore. Come riferisce 'Repubblica' per i volontari è prevista una ricompensa di 700 euro. Non si tratta, diciamolo, di una somma a cui è difficile rinunciare, ma d’altra parte la decisione di testare il vaccino contro Sars-Cov-2 dovrebbe essere mossa anche (e forse soprattutto) da spirito civico e voglia di mettersi a disposizione. E in effetti molti cittadini lo stanno già facendo.

Ieri allo Spallanzani sono cominciate le visite mediche e il 24 agosto verrà iniettata la prima dose di vaccino: il farmaco genetico di ultima  generazione prodotto dalla Rei Thera di Castel Romano sarà inoculato inizialmente su 90 volontari.

Vaccino anti-Covid: allo Spallanzani tremila candidature in due giorni

Ieri il direttore sanitario dell’ospedale Francesco Vaia ha fatto sapere che le candidature inviate hanno raggiunto quota 3000 in poche ore. Vaia ha fatto sapere che “per rispondere all'opinione pubblica in trasparenza, ogni giovedì alle ore 12 come per i bollettini”, l’ospedale “informerà l'opinione pubblica dello stato dell'arte. La candidabilità è solo su base volontaria, e in solo due giorni hanno aderito oltre 3000 persone: che dire, il grande cuore degli italiani. I primi risultati probabilmente li conosceremo in autunno, quando cominceremo la fase 2 e 3, che probabilmente verrà fatta all'estero perché fortunatamente in Italia abbiamo adesso ancora pochi pazienti, quindi andremo in quei Paesi dove i pazienti sono molto di più".

Soddisfazione è stata espressa su Twitter anche dal governatore del Lazio Nicola Zingaretti che si è detto "contento dell'eccezionale risposta di volontari per il vaccino #Covid italiano che verrà testato allo Spallanzani”. 

L'appello dell'ospedale per trovare volontari

L’appello dello Spallanzani, lanciato nei giorni scorsi, era (ed è ancora) rivolto a "volontari sani, di ambo i sessi, di età compresa tra i 18 e i 55 anni e tra i 65 e gli 85 anni, iscritti al Servizio Sanitario Nazionale, che non abbiano partecipato ad altri studi clinici negli ultimi 12 mesi e che non abbiano contratto il Covid-19".

"Se rispondi a questi requisiti e vuoi dare un tuo contributo nella lotta al coronavirus - si legge nell'appello - chiama il numero 06/55170203 dalle 09:00 alle 17:00 o scrivi una mail a dirsan@inmi.it. Aiutaci a diffondere il messaggio con una condivisione".

volontari vaccino spallanzani-2

Il loro impegno consisterà in nove visite mediche nel corso dei prossimi sette mesi. La durata di ogni visita sarà di circa 30 minuti, mentre il giorno della vaccinazione sarà chiesto di restare in osservazione per circa quattro ore. "Per il tempo e l'impegno richiesto è prevista un'indennità adeguata alla vigente normativa", rimborso che è stato quantificato per l'appunto in circa 700 euro per ogni volontario.

Il piano per arrivare al vaccino, sostenuto da Ministero della Ricerca con il Cnr e dalla Regione Lazio, con un impegno da 8 milioni di euro, e prodotto dalla ReiThera di Castel Romano, ha già visto chiudersi con risultati positivi la prima fase di sperimentazione sui topi. Ora si passa a quella decisiva sull'uomo e si punta a rilevare la quantità minima di vaccino in grado di sviluppare gli anticorpi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, per testare il vaccino un rimborso di 700 euro: già tremila candidati a Roma

Today è in caricamento