Martedì, 11 Maggio 2021

Sembri invecchiato di 5 anni? Colpa della 'faccia da Covid'

Secondo gli esperti, lo stress causato dall'emergenza sanitaria e dalle misure restrittive ha provocato un invecchiamento del viso, soprattutto tra le donne: ma niente paura, si potrà tornare come un tempo, basta un po' di impegno

Foto di repertorio

Guardarsi allo specchio e non riconoscersi più. Vedere rughe, un'espressione diversa e un viso più vecchio, come se avessimo cinque anni in più. No, non si tratta di un caso isolato, ma di una sensazione molto diffusa, più tra le donne che tra gli uomini, e che potrebbe avere una causa comune: il nuovo coronavirus. Infatti, l'alimentazione disordinata, lo stress, i lunghi periodi trascorsi chiusi in casa, le difficoltà economiche e le incertezze legate al futuro ci hanno fatto invecchiare di cinque anni negli ultimi otto mesi, ossia da quando la pandemia ha stravolto la vita di tutti noi. Una tesi avallata anche dagli scienziati e riportata in un lungo articolo del Times di Londra, firmato da Hanna Betts: il virus ha cambiato la nostra fisionomia, rendendoci più vecchi, soprattutto in viso, tanto che in Gran Bretagna questo fenomeno è stato ribattezzato 'Covid Face', che si traduce in un semplice 'Faccia da Covid'. 

Cos'è la 'faccia da Covid'

 ''I volti delle persone – si legge sul London Times - sono pieni di cicatrici da stress: gonfiori, rughe intorno agli occhi, pelle decrepita''. Non a casa le indagini effettuate da alcuni giganti della cosmetica hanno appurato che il 27% delle donne britanniche ritiene di essere invecchiata di almeno cinque anni durante la quarantena o, almeno, è quello che pensa guardandosi allo specchio. Secondo la dottoressa Suha Kersh, specializzata in cosmesi e psichiatria nella clinica 23MD di Londra, la 'Covid Face' è un problema che riguarda l'80% dei suoi clienti, una situazione confermata anche da alcuni suoi colleghi: le persone si vedono diverse rispetto al periodo precedente alla quarantena.

Un cambiamento significativo che secondo gli esperti ha riguardato più le donne che gli uomini. Infatti, tra i lavori domestici, i figli a cui badare, il lavoro in smartworking e le cattive notizie provenienti dai media, a cui si aggiungono un'alimentazione disordinata, la mancanza di esercizio fisico e l'aumento di zuccheri e di bevande alcoliche per compensare il malumore. Tutta una serie di fattori che hanno colpito soprattutto le donne, causando un profondo stress anche per gli uomini. 

I rimedi alla 'faccia da Covid'

Preoccupati per la Covid Face? Nulla è perduto, anzi. Secondo gli esperti sarà possibile recuperare il proprio aspetto seguendo le più classiche regole indicate per restare in salute: una corretta alimentazione, un po' di esercizio fisico e le rughe sul viso saranno un vecchio ricordo in men che non si dica. In merito al recupero del proprio aspetto il dottor Nick Freemantle, professore di epidemiologia all’University College London, ha pubblicato sul British Journal of Psychiatry i risultati di una ricerca effettuata su 6,6 milioni di pazienti, secondo cui dal 2008 ad oggi lo stato d’ansia delle persone è triplicato nei giovani ed è raddoppiato nelle persone di mezza età. 

Le motivazioni sono sempre le medesime, stress, paura per il futuro, disoccupazione, difficoltà economiche e, per quanto concerne i cittadini britannici, anche la Brexit e le sue conseguenze. L'arrivo del coronavirus è stata la classica ciliegina sulla torta, che ha contribuito ad amplificare queste sensazioni negative. Ma come passerà la pandemia, siamo sicuri che passerà anche la 'faccia da Covid'.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sembri invecchiato di 5 anni? Colpa della 'faccia da Covid'

Today è in caricamento