Mercoledì, 3 Marzo 2021

Sesso, fake news e falsi miti: così l'uomo non è più lo stesso

Una coppia su 5 ha difficoltà a procreare per vie naturali, percentuale raddoppiata rispetto a 20 anni fa e nella metà dei casi le cause sono da ricercare nell'uomo

Fare tanto sesso non causa il cancro alla prostata, nemmeno se le partner sono diverse da quella 'ufficiale'; il testosterone non fa male al cuore; andare in bicicletta non aumenta le probabilità di 'flop' a letto. Anche sulla salute sessuale e la fertilità dell'uomo circolano fake news, falsi miti o informazioni non confermate che gli esperti della Società italiana di andrologia ci tengono a 'smontare'.

"Ancora pochi uomini si rivolgono all'andrologo e troppi si affidano invece al web e al passaparola - segnalano dal 42esimo Congresso nazionale Sia di Roma il presidente della società scientifica, Alessandro Palmieri, e quello del meeting, Giuseppe La Pera - con il rischio di imbattersi in notizie non provenienti da fonti scientificamente qualificate".

Un problema non da poco, sottolinea Palmieri, considerando per esempio che i problemi di fertilità riguardano "secondo i dati del ministero della Salute il 20% delle coppie. Una coppia su 5 ha difficoltà a procreare per vie naturali, percentuale raddoppiata rispetto a 20 anni fa e non solo per motivi legati all'età: diversamente da quanto si crede, nella metà dei casi le cause sono da ricercare nell'uomo". La Pera osserva come sesso e fertilità siano "argomenti molto delicati su cui è facile avere informazioni che non corrispondono a verità. A differenza di quanto fanno le donne con il ginecologo, ancora troppi pochi uomini vanno regolarmente dall'uro-andrologo, medico specialista della salute sessuale maschile. Le notizie che hanno in materia sono spesso frutto del 'sentito dire' o lette online su blog e forum, dove il rischio di informazioni scorrette è sempre dietro l'angolo".

Cinque, in particolare, i punti sui quali la Sia vuole fare chiarezza: oltre ai presunti pericoli di una sessualità 'esuberante', delle terapie al testosterone e della passione per il ciclismo, gli esperti affrontano anche gli effetti di vitamine e omega 3 ("possono favorire la fertilità maschile", ma va confermato) e di certe sostanze inquinanti "nemiche dell'equilibrio ormonale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesso, fake news e falsi miti: così l'uomo non è più lo stesso

Today è in caricamento