rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
boom di contagi

Vaiolo delle scimmie, Europa in allarme: "Casi triplicati in due settimane"

Il direttore regionale dell'Oms per l'Europa, Hans Henri Kluge, traccia il quadro della situazione: oltre 4.500 contagi confermati in tutta la regione. L'appello perché siano adottate azioni "coordinate e urgenti"

Il vaiolo delle scimmie continua a diffondersi in Europa, dove i casi si sono triplicati in appena due settimane. E l'Oms suona la sveglia al Vecchio continente chiedendo di agire. E' il direttore regionale dell'Oms per l'Europa, Hans Henri Kluge, a fornire il quadro della situazione: nelle ultime due settimane i casi di vaiolo delle scimmie in Europa sono triplicati. Il numero di infezioni da Monkeypox in Europa rappresenta circa il 90% del totale nel mondo, e sono 31 i Paesi europei hanno già identificato dei casi. Complessivamente, il bilancio è salito a "oltre 4.500 contagi confermati in tutta la regione".

Kluge spiega che i dati riportati all'Oms mostrano che il 99% dei casi riguarda uomini - e la maggior parte di questi riguarda uomini che hanno rapporti omosessuali - ma, allo stesso tempo, c'è un "piccolo numero" di casi tra i contatti familiari, compresi i bambini. "Laddove le informazioni sono disponibili - continua il numero uno di Oms Europa - quasi il 10% dei pazienti è stato ricoverato in ospedale per terapie o isolamento, e un paziente è stato ricoverato in terapia intensiva. Fortunatamente, finora non risultano morti. La stragrande maggioranza dei casi" di infezione "si è presentata con un'eruzione cutanea e sintomi sistemici come febbre, affaticamento, dolore muscolare, vomito, diarrea, brividi, mal di gola o mal di testa"..

Ai Paesi si chiede di intervenire per arginare i contagi. L'invito è ad adottare misure "urgenti e coordinate" per "invertire" la diffusione del vaiolo delle scimmie. Già nelle scorse settimane l'Oms aveva indicato i passi da compiere: eseguire una "sorveglianza rafforzata con la tracciabilità dei contatti"; fare una "comunicazione più chiara" su trasmissione della malattia e norme di comportamento; collaborare in modo "genuino e disinteressato" tra i Paesi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaiolo delle scimmie, Europa in allarme: "Casi triplicati in due settimane"

Today è in caricamento