Mercoledì, 2 Dicembre 2020
Ambiente

L'ultima "meteo-bufala": nel 2030 sarà era glaciale

Secondo alcuni articoli tra quindici anni il Sole si spegnerà parzialmente. Ma la scienza dice tutt'altro

Una vera e propria glaciazione a causa del parziale "spegnimento" del Sole, verso il 2030. Una notizia sconvolgente riportata da alcuni quotidiani in modo molto sensazionalistico. Ma da dove nasce questa notizia? C'è qualcosa di vero?

Tutto nasce da un meeting sui comportamenti del Sole, dove ha partecipato l’astrofisica Dott.ssa Valentina Zharkova della Northumbria University. Predire come sarà il Sole nel lungo periodo è complicatissimo e per questo si è sempre molto cauti nel fare affermazioni sul ciclo solare. Il team della ricercatrice ha ipotizzato un nuovo modello grazie al quale si è riusciti a simulare e ricostruire con grande precisione l'attività solare dal 1978 a oggi. 

Ora è quindi possibile fare delle previsioni sul futuro del sole, in particolare nella decade 2030-2040. Il risultato? Probabilmente il Sole ridurrà la propria attività solare anche del 60%.

Potrebbe sembrare sconvolgente, ma non si sta parlando di luminosità solare e quindi è scorretto dire che il Sole si spegnerà. Vero è che potrebbe esserci una minore emissione di energia e un raffreddamento del clima, ma va ricordato che per tutti i modelli climatici l'influenza solare sul riscaldamento recente costituisce appena l'1,6% e quindi è fuori luogo paventare ere glaciali.

Quindi, come spesso accade, c'è un piccolo fondo di verità che è stato decisamente malinterpretato per gonfiare la notizia, sfruttando il clamore mediatico. A danno della correttezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultima "meteo-bufala": nel 2030 sarà era glaciale

Today è in caricamento