Domenica, 26 Settembre 2021
agricoltura

L'uso dell'acqua: successo e declino dell'Impero Romano

L'impero romano fu forte anche per l'uso efficiente dell'acqua. Ma fu anche motivo del suo declino

L'impero Romano fu grande per tanti motivi. Uno di questi fu la capacità di utilizzare con grande efficienza l'acqua per permettere la coltivazione del grano. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista “Hydrology and Earth System Sciences”, però, questa efficienza ha determinato anche il collasso dell’Impero stesso, a causa di un’urbanizzazione sempre più accentuata e di uno sfruttamento delle risorse eccessivo.

L'attività agricola è importantissima per l'economia di un Paese. Lo sapevano bene i romani che fecero dell'agricoltura un'attività florida, capace di innovarsi.

Un gruppo di ricercatori ha cercato di capire se la produzione di cibo e il consumo relativo di acqua fosse sostenibile a lungo termine. Dopo aver ricostruito la rete di produzione, trasporto e distribuzione del grano,  gli scienziati sono riusciti a capire quali regioni producevano di più e quali erano i costi di trasporto per raggiungere le località con un maggiore fabbisogno, considerate le enormi distanze e i lenti mezzi di trasporto disponibili.

Un sistema funzionante, ma con dei limiti. Ad esempio per ogni chilo di grano occorrevano tra i 1000 e i 2000 litri di acqua; acqua che scarseggiava in zone più aride come i centri urbani.

Secondo lo studio, però, la grande capacità dei romani di usare efficacemente l'acqua fu anche motivo di declino perché la crescita della popolazione e l'uso enorme di risorse a un certo punto divennero insostenibili, specie con l'indebolirsi dell'Impero nel corso dei secoli. Un'analisi che è, nonostante tutto, piuttosto attuale e che ci deve ricordare quanto sia importante innovare in agricoltura e al tempo stesso avere un uso del suolo e delle risorse il più possibile consapevole.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uso dell'acqua: successo e declino dell'Impero Romano

Today è in caricamento