Martedì, 27 Luglio 2021
SALUTE

L'acqua del rubinetto è buona: lo dice la scienza

Spesso demonizzata, l'acqua del rubinetto è invece quasi sempre un'ottima scelta: ecco perché

Foto di repertorio

L'acqua è essenziale per il nostro organismo e dobbiamo berne tanta e di buona qualità. Tanto importante che il 22 Marzo si "celebra" la giornata mondiale dell'acqua. Facciamo intanto il punto su alcune caratteristiche del'acqua da bere.

Si deve bere tanto, circa due litri al giorno. Questo valore però varia in base al peso, alla stagione, all'attività fisica e anche al consumo di frutta e verdura: molti vegetali infatti contengono molta acqua e non è necessario arrivare per forza ai fatidici due litri.

L'acqua non ha calorie e quindi va preferita senza alcun dubbio a qualsiasi altra bevanda zuccherata: tanti zuccheri semplici, oltre a problemi di carie e aumento del rischio di numerose malattie, sono una concausa della ritenzione idrica. Meglio quindi consumare acqua, anche durante i pasti per una migliore digestione ed evitare quella troppo fredda (no, non serve per dimagrire).

Ma qual è la migliore? Meglio l'acqua in bottiglia o quella del rubinetto?

Si tende infatti a considerare l'acqua in bottiglia più salubre di quella del rubinetto, ma questo facilmente non è vero: fortunatamente infatti l'acqua del rubinetto subisce regolarmente controlli affinché sodio, calcio, metalli e altri elementi siano entro le soglie consentite dalla legge. Entrambi i tipi di acqua poi sono facilmente trattate per evitare contaminazioni o possono provenire direttamente dalla falda o dalla fonte.

Sicuramente esistono casi specifici dove l'acqua ha un gusto poco gradevole, dove le tubature sono fuori norma o con caratteristiche poco consigliate per determinate categorie di persone, ma rappresentano casi fortunatamente minoritari.

Si tratta invece di un falso mito quello secondo cui il calcare farebbe male alla salute. Come descritto su Wired.it, il calcare danneggia le parti metalliche e gli elettrodomestici, ma non è un pericolo per l'essere umano e non fa venire i calcoli: in caso di calcoli, anzi, è consigliato il consumo di tanta acqua e l'acqua calcarea sembra essere addirittura protettiva contro le malattie cardiovascolari.

Un altro motivo da considerare per la scelta è l'impatto ambientale: consumare acqua del rubinetto consente un notevole risparmio nell'utilizzo e produzione di plastica. Una scelta sicuramente più sostenibile.

In conclusione, salvo esigenze particolari o situazioni di  comprovato allarme, l'acqua del rubinetto è da considerarsi sicura almeno quanto quelle in bottiglie, con il valore aggiunto di essere spesso più economica e molto più sostenibile a livello ambientale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'acqua del rubinetto è buona: lo dice la scienza

Today è in caricamento