Lunedì, 14 Giugno 2021
SALUTE

Allarme: 7 persone su 10 non sanno come funzionano gli antibiotici

L'OMS rende pubblici i dati sulla consapevolezza della popolazione sull'utilizzo degli antibiotci. E le cose non vanno bene

7 persone su 10 non sanno come funzionano gli antibiotici. QUesto è l'allarme che emerge dai dati pubblicati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), durante la settimana della consapevolezza sugli antibiotici.

Migliaia di persone usano gli antibiotici in maniera sbagliata, col rischio di non guarire bene e di rende inutili e "precocemente vecchi" gli antibiotici.

Come descritto nel dettaglio su Wired.it, infatti, l'OMS ha cercato di capire le abitudini in 12 paesi del mondo, scoprendo che spesso e volentieri sono fortemente sbagliate e pericolose.

Ad esempio 3 persone su 4 pensano che la resistenza agli antibiotici che li rende inefficaci sia una "reazione del corpo", quando è invece il batterio  che diventa resistente al medicinale.

Inoltre un errore comunissimo è quello di credere che sia opportuno sospendere l'assunzione di antibiotici quando ci si sente meglio. Questo potrebbe apparire sensato, ma è molto pericoloso: se infatti non è completamente eradicata l'infezione i batteri possono diventare più facilmente resistenti agli antibiotici. Per questo questi medicinali vanno presi fino al termine della prescrizione del medico.

Spesso poi gli antibiotici vengono usati, senza prescrizione medica, quando proprio non servirebbero, come infiammazioni alla gola o l'influenza (e addirittura l'AIDS). Il 70% crede che siano curabili con gli antibiotici, ma gli antibiotici non servono a nulla contro i virus.

Ecco quindi che la settimana sulla consapevolezza degli antibiotici serve a sensibilizzare la popolazione e diffondere informazioni per evitare che sia l'utilizzo sbagliato degli antibiotici a renderli inefficaci.

La questione è seria e importante: “La diffusione dell’antibioticoresistenza - ha detto Margaret Chan, direttore dell’OMS - è un problema di salute globale e i governi devono ora riconoscerlo come una delle grandi sfide per la sanità pubblica internazionale, perché sta raggiungendo livelli preoccupantemente alti in tutte le parti del mondo“.

Fortunatamente non tutti i dati sono negativi: il 64% degli intervistati è convinto che gli esperti riusciranno a risolvere questo problema. Per questo, però, serve seguire le linee guida ed è necessario diffondere comportamenti corretti: questo è il primo passo fondamentale per mantenere gli antibiotici efficaci.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme: 7 persone su 10 non sanno come funzionano gli antibiotici

Today è in caricamento