Sabato, 24 Luglio 2021
Scienza

Igiene orale: "Batteri fecali sul 60% degli spazzolini da denti"

E’ quanto sostiene una ricerca della Quinnipac University. E c'è un altro dato inquietante: se si condivide il bagno con altre persone l’80 per cento dei batteri fecali non appartiene a noi.

La notizia è davvero preoccupante. Lo spazzolino da denti, lo strumento d’igiene orale per eccellenza, è in realtà pieno zeppo di batteri fecali.

E’ quanto sostiene una ricerca della Quinnipac University che ha analizzato 135 spazzolini di studenti del college. Ottenendo un risultato sorprendente: almeno il 60% sono contaminati da batteri fecali. Quando si tira lo sciacquone, infatti, residui fecali, spinti dallo spostamento d'acqua e aria, possono arrivare anche a 180 centimetri di distanza dalla tazza del water.

Ma il dato inquietante è un altro.  Se si condivide il bagno con altre persone infatti l’80 per cento dei batteri fecali non appartiene a noi. Lo spiega Lauren Aber, studentessa coinvolta nello studio. 

La preoccupazione principale non è la presenza della propria materia fecale sul proprio spazzolino da denti, ma che il nostro spazzolino è contaminato da materia fecale di qualcun altro, che contiene batteri, virus e parassiti che non fanno parte della nostra flora

Inutile illudersi che il “cappuccio” serva a qualcosa: secondo i ricercatori l’ambiente umido favorisce il proliferare dei microorganismi. 

Per fortuna c'è anche qualche soluzione: tenere a debita distanza dal water lo spazzolino, oppure abbassare l'asse prima di tirare l'acqua. E ricordarsi di sostituire lo spazzolino ogni due o tre mesi. Insomma, d’ora in poi attenti all’igiene!

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igiene orale: "Batteri fecali sul 60% degli spazzolini da denti"

Today è in caricamento