Domenica, 28 Febbraio 2021
Il protocollo "Bassetti"

Come curare la Covid-19 in casa (e evitare sintomi gravi)

Oltre seicentomila italiani si stanno curando dal coronavirus senza aver necessità di un ricovero in ospedale. Una commissione guidata dall'infettivologo Matteo Bassetti ha elaborato un protocollo con alcune indicazioni per le cure a domicilio

Nella settimana appena trascorsa tutte le Regioni hanno fatto prevalentemente ricorso all'isolamento domiciliare dei nuovi casi Covid (secondo il rapporto Altems almeno il 95% dei nuovi casi non ha trovato posto o avuto necessità di ricovero in ospedale). Nel contesto in cui ben oltre mezzo milione di italiani si stanno curando dal coronavirus in casa, la Commissione nazionale coordinata dal direttore della clinica di Malattie Infettive del San Martino, Matteo Bassetti, ha elaborato alcune indicazioni per le cure a domicilio ai malati Covid.

Aggiornamento 14 novembre 2020: le indicazioni hanno attirato più di qualche critica da parte dei medici di base così come da Agenas. L'agenzia nazionale per i servizi sanitari ha spiegato che il protocollo non sarebbe stato né condiviso né approvato.

Nella bozza del protocollo si legge che le prescrizioni sono farmaci per lo più comuni: si tratta di paracetamolo e acido acetilsalicitico (l'aspirina), e solo nei casi più complessi eparina o cortisone.

  • per i casi asintomatici il protocollo non prevede alcuna terapia.
  • per sintomi lievi (febbre non superiore a 38 C e/o lieve sintomatologia respiratoria e/o mialgie) si prescrive una terapia a base di paracetamolo, ibuprofene o acido acetilsalicilico;
  • per chi presenta sintomi moderati (febbre persistente superiore a 38.5 C per 96 ore con tosse e con dispnea da sforzo, ma saturazione dell'ossigeno a riposo in aria ambiente pari o superiore a 93% oppure a 90% in pazienti con patologie polmonari croniche) si aggiunge l'eparina in caso di età superiore a 60 anni o ridotta mobilità o presenza di altri fattori di rischio.
  • l'antibiotico sarà invece prescritto solo in caso di sospetta sovrainfezione batterica
  • il cortisone è indicato solamente dopo 5-7 giorni dall'esordio dei sintomi e solo in caso di compromissione respiratoria.

cura domiciliare covid-2

Curare la Covid a casa: i medici di base sconfessano il "protocollo Bassetti"

Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come curare la Covid-19 in casa (e evitare sintomi gravi)

Today è in caricamento