Realizzate in Italia le prime gambe bioniche

Nuovi sistemi sperimentati a Pisa consentono a chi ha subito l'amputazione di un arto inferiore di tornare a muoversi in sicurezza e autonomia

PISA - Tornare a camminare dopo aver subito l'amputazione degli arti inferiori ora sarà possibile grazie al progetto europeo Cyberlegs, coordinato dalla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.

Da agosto 2014 si sono svolti i test presso la Fondazione don Carlo Gnocchi di Firenze, che hanno coinvolto undici volontari a cui era stato amputato uno degli arti inferiori. Coordinato da Nicola Vitiello, il progetto CyberLegs prevede "un insieme di tecnologie che aiutano a tornare a camminare in modo  naturale", grazie a un sistema che integra sensori e protesi di ultima generazione. Si tratta di un notevole passo in avanti nella ricerca biomedica.

Maria Chiara Carrozza, fondatrice di Cyberlegs e coordinatrice fino al 2013, quando fu nominata ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, ha dichiarato: "Stanno aumentando le persone anziane amputate e per loro poter lasciare stampelle e sedie a rotelle è un grande successo". (PisaToday)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 10 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Michelle Hunziker, il gesto 'contro' Marica Pellegrinelli dopo l'addio a Ramazzotti

  • "Salvini deve andare a fare in c***": sconcerto in tv su La7

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 12 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Sondaggi, sorpresa sul podio: chi sale e chi scende tra Lega, Pd e M5s

Torna su
Today è in caricamento