rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
SALUTE

Diagnosi di allergie e intolleranze? Moltissime non sono vere

Tante sono le persone che sostengono di avere allergie: ma troppo spesso si tratta di diagnosi "fai da te". E i rischi per la salute sono molti

Tante persone convinte di essere allergiche non lo sono. Questo il dato incredibile denunciato dalla Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo) in un convegno a EXPO (i dettagli su GalileoNet.it). Sono infatti tantissimi gli italiani che sostengono di avere allergie o intolleranze alimentari, circa il 20%. Il problema è che solamente una piccola parte lo è sul serio. I dati si aggirano intorno al 4,5% negli adulti e 10% nei bambini.

Il problema principale, secondo Gianluigi Spata, componente del comitato centrale della Fnomceo, è che "i medici sono tempestati di richieste di test allergologici". E il primo problema riguarda la diffusione di informazioni errate, come la differenza tra allergia e intolleranza, considerati spesso sinonimi.

Le allergie, infatti, sono forti risposte del sistema immunitario verso proteine considerate normalmente innocue. Generalmente in questi casi bastano quantità minime della proteina in questione per provocare la reazione allergiche. Le intolleranze invece, per quanto provochino sintomi spesso simili, non sono legate al sistema immunitario e dipendono dalla quantità di alimento ingerito.

Alla luce di questa confusione, la Fnomceo ha pensato di pubblicare un documento per fare chiarezza sulle questioni più importanti, a cominciare dalle definizioni, fino ad arrivare alla descrizione dei metodi diagnostici validi e non validi. Alcuni non hanno alcuna validazione scientifica, come il "dria test" o la kinesiologia applicata.

Altri invece sono test "fai da te" e sono fortemente sconsigliati, perché rischiano solamente di convincere le persone a seguire diete errate o a sottovalutare patologie più serie, scambiate per intolleranze.

Di test efficaci e validati ne esistono, da quelli cutanei a quelli per l'intolleranza al lattosio, ma in ogni caso, conclude il documento, è necessario sempre passare dal proprio medico di base.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diagnosi di allergie e intolleranze? Moltissime non sono vere

Today è in caricamento