Dislessia, scoperta una possibile causa anatomica

Uno studio francese ha sottolineato il ruolo di alcuni recettori visivi

foto archivio

Un gruppo di ricercatori francesi ha scoperto una potenziale causa anatomica della dislessia: è quanto si legge in uno studio pubblicato dalla rivista scientifica Proceedings of the Royal Society.

La causa si troverebbe in alcuni recettori visivi che nelle persone normali sono diversi da un occhio all’altro: questa asimmetria permette al cervello di distinguere le due immagini per scegliere il segnale inviato da ciascun occhio.

Nei dislessici invece i recettori sono identici nei due occhi e ciò potrebbe essere fonte di confusione per il cervello, creando delle “immagini specchio” uguali fra le quali non riesce a decidere.

Secondo i ricercatori l’asimmetria è necessaria per eliminare le “immagini specchio”: quando queste persistono, come accade nel caso dei dislessici, ostacolano una normale lettura. Attualmente sono circa 700 milioni nel mondo le persone affette dalla dislessia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Bollette luce e gas, buone notizie per metà delle famiglie italiane

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 12 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento