Martedì, 26 Ottobre 2021
SALUTE

Gli effetti degli energy drink: ecco cosa c'è da sapere

Il consumo è in forte aumento e gli effetti, soprattutto sui giovani, non vanno sottovalutati

Non sono bevande alcoliche, ma nascondono pericoli da non sottovalutare, soprattutto per i giovani. Parliamo degli "energy drink", bevande energetiche analcoliche che stanno spopolando fra i ragazzi e delle quali ha parlato un articolo di Repubblica.it.

Cosa sono intanto?

Gli energy drink sono bevande non alcoliche che servono a dare energia e che per questo motivo contengono sostanze stimolanti, come glucosio, caffeina, taurina e vitamine del gruppo B. Qual è il problema? Non contengono sali minerali e carboidrati tipici degli sport drink, usati dagli sportivi per reidratarsi, ma molti giovani non lo sanno. Come descritto in un articolo su Le Scienze.it, infatti, la maggioranza è convinta che gli energy drink e gli sport drink siano essenzialmente la stessa cosa, col rischio di sottovalutare gli effetti di grandi dosi di caffeina.

Circa 1 adolescente su 3 le consuma regolarmente (con picchi in Trentino Alto Adige, Veneto, Abruzzo e Sicilia), sia per campagne di marketing efficaci, sia per effetti reali, quali miglior umore e maggiore energia mentale e fisica. Il motivo? La caffeina, appunto, che grazie alla presenza di erbe come il guaranà è a livelli molto alti e a rischio per la sicurezza dei ragazzi di giovane età.

Dai dati disponibili sugli adolescenti tra i 15 e i 19 anni, si può dire che in Italia siano soprattutto i maschi a bere. Circa 72.000 ragazzi in totale che in un mese hanno assunto tali bevande più di 20 volte. Questo in parte è dovuto al fatto che sono facilmente reperibili in qualsiasi negozio e pure nei distributori automatici. I giovani ignorano i pericoli di queste bevande, nonostante gli effetti siano davvero pericolosi: creano dipendenza sia fisica che psicologica e aumentano il rischio di patologie croniche e degenerative.

Principalmente per la grande quantità di sostanze eccitanti come la caffeina, la taurina e dolcificanti. Per la caffeina, ad esempio, la dose massima giornaliera per adulti è di 400mg, che corrispondono a circa 5 tazzine di caffè: si consiglia però di non andare oltre i 200mg e per i giovani la soglia si abbassa a 100 mg. Una sola lattina di energy drink raggiunge quasi la dose giornaliera accettabile (fonte Altroconsumo.it).

Inoltre, come tante altre bevande, contengono molti zuccheri, che, oltre a favorire la carie e l'aumento di peso, accentuano il rischio di comparsa del diabete di tipo 2 (dettagli su Oggiscienza.it).

In conclusione le bevande energetiche, da non confondere con le bevande per sportivi, sono molto ricche di zuccheri e sostanze eccitanti come la caffeina, per cui il loro consumo va limitato, soprattutto tra i giovani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli effetti degli energy drink: ecco cosa c'è da sapere

Today è in caricamento