rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Accesa una "stella" sulla Terra

Fusione nucleare, forse ci siamo: atteso un annuncio storico

Per la prima volta si sarebbe prodotta più energia di quanta utilizzata realizzando il cosiddetto "guadagno netto" inseguito dalla scienza fin dai primi esperimenti circa 70 anni fa. Con una tazzina da caffè di idrogeno si potrebbe alimentare una casa per centinaia di anni

Un significativo progresso nella ricerca sulla produzione di energia pulita e illimitata arriva dagli Stati Uniti dove- secondo quanto scrive il Financial Times- è stata prodotta più energia di quanta utilizzata nel processo di fusione nucleare. La scoperta sarebbe stata fatta dagli scienziati del Federal Lawrence Livermore National Laboratory in California, da dove domani il governo annuncerà una "grande svolta scientifica". Il Segretario all'Energia Jennifer Granholm dovrebbe dare l'annuncio ufficiale martedì, in occasione di un evento mediatico presentato come la presentazione di "un'importante scoperta scientifica".

Secondo quanto testimoniano al quotidiano inglese alcune fonti in possesso dei dati preliminari di analisi dell'esperimento, nella struttura del governo statunitense la fusione nucleare realizzata grazie al laser più grande al mondo ha prodotto intorno ai 2.5megajoules di energia, circa il 120% dei 2.1 megajoules di energia utilizzati. Se i dati venissero confermati, sarebbe una scoperta epocale. Per la prima volta si sarebbe prodotta più energia di quanta utilizzata realizzando il cosiddetto "guadagno netto", inseguito dalla scienza fin dai primi esperimenti circa 70 anni fa. Se messa a regime la fusione nucleare potrebbe contribuire a produrre energia a zero emissioni con scorie che non richiedono un lungo periodo di tempo per lo smaltimento. Per capirne il potenziale, basti pensare che con una tazzina da caffè di idrogeno si potrebbe alimentare una casa per centinaia di anni. Sentito dal Financial Times, il fisico Arhur Turrel ha affermato: "Se questa scoperta sarà confermata, stiamo testimoniando un momento storico".

fusione nucleare

La scienza della fusione nucleare si basa sull'unione di due atomi a velocità incredibilmente elevate e sulla trasformazione dell'energia derivante da questa reazione in elettricità. Nei decenni in cui gli scienziati hanno sperimentato le reazioni di fusione, finora non erano riusciti a crearne una che producesse più energia di quanta ne consumasse. Sebbene il risultato sia significativo, ci sono ancora sfide ingegneristiche e scientifiche monumentali da affrontare. Pertanto se è ancora lontano almeno un decennio - forse decenni - dall'uso commerciale, l'ultimo sviluppo sarà probabilmente pubblicizzato dall'Amministrazione Biden come validità di un massiccio investimento da parte del governo nel corso degli anni. 

la nuova fonte di energia green su cui ha investito anche l'Italia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fusione nucleare, forse ci siamo: atteso un annuncio storico

Today è in caricamento