rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Scienze

Longevità, con la "regola del tre" si vive bene e a lungo

Sport e dieta sana sono i pilastri di una vita lunga e felice. Bastano tre passeggiate a passo svelto a settimana di almeno 33 minuti e 3 chilometri ciascuna per ottenere dei benefici

Qualcuno l'ha già ribattezzata la "regola del tre" per aumentare l’aspettativa di vita: sono accorgimenti e consigli che servono a tutti per vivere meglio e più a lungo, come hanno ribadito scienziati ed esperti di longevità riuniti a Roma nell’ambito di ”Place”, il progetto volto a limitare i casi di morte improvvisa. Quali sono quindi i "pilastri imprescindibili" per vivere bene e per tanti anni? ScienzeNotizie riepiloga gli aspetti fondamentali della "regola del tre".

Sport: 3 passeggiate di 33 minuti e 3 km 

Lo sport è fondamentale, lo confermano tutti gli studi: per vivere a lungo è necessario fare sport. Possono bastare tre passeggiate a passo svelto a settimana per ottenere dei benefici rilevanti secondo gli studiosi; bisogna camminare almeno per 33 minuti e percorrere una distanza di tre chilometri. Secondo gli studiosi con una sufficiente costanza ci sono benefici respiratori, sul sistema cardiologico, ortopedico, ma anche mentali.

Dieta: sì ad aromi e caffè (ma senza zucchero)

Anche la dieta ha un ruolo molto importante. Nel corso dell'evento romano gli esperti di Place hanno sottolineato come i carboidrati e la pasta possano essere assunti, senza esagerare, come anche la cioccolata fondente. Kikuya Uno, esperto giapponese di longevità che ha presentato i risultati di una ricerca sulla dieta dei centenari di Okinawa, ha spiegato come gli "aromi" come l’origano, i capperi, il pepe e la cipolla rossa, ma anche lo zenzero, oltre al basilico ed al prezzemolo siano un vero toccasana. Ok al caffè, anche due tazzine al giorno: ma con poco o niente zucchero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Longevità, con la "regola del tre" si vive bene e a lungo

Today è in caricamento