Venerdì, 30 Luglio 2021
Animali

Perché alcune vespe uccidono la regina (e altre no)?

Un fenomeno piuttosto particolare a lungo indagato. Ora si sa qualcosa di più

Anche tra le vespe avvengono i matricidi. Quando? Ad esempio per la riproduzione.

Questo strano argomento è in realtà di forte interesse tra i ricercatori. Alcuni insetti come vespe e formiche, infatti, vivono in colonie dove le "lavoratrici" hanno compiti ben precisi, tra cui quello di occuparsi delle nuove generazioni e del benessere della regina. Da uno studio su Current Biology, sembra che le stesse lavoratrici possono uccidere la regina in determinate occasioni, cioè la riproduzione.

Come descritto su OggiScienza.it, il fatto che gli insetti "operai" lavorino per la regina non sarebbe una fedeltà cieca, anche perché erano noti casi in cui le lavoratrici avevano ucciso la loro regina. Un mistero affascinante e per certi versi paradossale. "Perché - spiega l'entomologo Kevin Loope -  in alcune situazioni la scelta migliore è aiutarla, mentre in altre è ucciderla?"

Per scoprirne di più proprio Loope ha monitorato in laboratorio delle colonie di un tipo di vespe, finché non è riuscito ad assistere, con l'aiuto di telecamere, a un matricidio. Da osservazioni e analisi genetiche è emerso che le uccisioni della regina da parte delle "lavoratrici" avvenivano quando nella colonia c'erano tante sorelle "full-sibling" rispetto alle "half-sibling", una distinzione che tiene conto del numero di volte in cui la regina si accoppia. In sostanza le vespe lavoratrici tengono costantemente sotto controllo la popolazione della colonia e attaccano la regina solo quando la situazione è favorevole. Uccidendo la regina sono così in grado di deporre loro le uova (maschili) al posto della regina.

Una ribellione, dunque, che sembra ragionata in base all'interesse della colonia e alle condizioni della colonia stessa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché alcune vespe uccidono la regina (e altre no)?

Today è in caricamento