rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
In fase di sviluppo

Il nuovo vaccino di AstraZeneca adattato alla variante Delta

Gli scienziati di Oxford sono al lavoro su una versione modificata del vaccino Vaxzevria che potrebbe aiutare a porre fine alla trasmissione diffusa nel Regno Unito, e non solo

AstraZeneca sta lavorando a un "nuovo" vaccino adattato alla variante Delta, capace di colpire la mutazione del coronavirus più virulenta e da tempo dominante nei contagi globali. Una versione modificata e aggiornata del vaccino Vaxzevria, sviluppato dall'università di Oxford e prodotto dalla casa farmaceutica anglo-svedese AstraZeneca, è in fase di sviluppo nel Regno Unito, dove i casi di Delta sono di nuovo in aumento. Circa 49.156 persone sono risultate positive al covid lunedì, un aumento settimanale del 22% e la cifra più alta dalla fine del lockdown.

AstraZeneca e il nuovo vaccino "anti Delta" degli scienziati di Oxford

I primi lavori sull'aggiornamento del vaccino covid originale Vaxzevria-AstraZeneca sono stati avviati dai membri del team della professoressa Sarah Gilbert presso l'università di Oxford, ha rivelato una fonte in esclusiva a The Independent. Non c'è una tempistica certa sul lancio di questo vaccino specifico contro la mutazione Delta, anche se la professoressa Eleanor Riley, un'immunologa dell'università di Edimburgo, ha affermato che il vantaggio più grande sarebbe quello di contribuire a porre fine alla trasmissione diffusa nel Regno Unito già nella stagione autunnale o invernale. Il programma di richiamo autunnale del Regno Unito, con la terza dose di vaccino per 30 milioni di britannici, "avrebbe probabilmente un impatto molto maggiore se stessimo usando un vaccino specifico per Delta", ha argomentato l'esperta.

Se in queste fasi embrionali di sviluppo è presto per dire quando il nuovo "vaccino anti Delta" sarà a disposizione dopo i necessari studi e le autorizzazioni degli enti regolatori, d'altra parte non dovrebbe essere troppo difficile apportare le modifiche necessarie, introducendo cambiamenti nel processo di produzione, data la natura "tradizionale" e rodata della tecnologia alla base del vaccino di AstraZeneca. A differenza dei vaccini messi a punto da Moderna e BioNTech-Pfizer, Vaxzevria è un vaccino a vettore virale. Utilizza una versione modificata dell'adenovirus dello scimpanzé, non più in grado di replicarsi, come vettore Dna per fornire le istruzioni per sintetizzare nel nucleo delle cellule umane la proteina spike di Sars-CoV-2. Una volta prodotta, la proteina può stimolare una risposta immunitaria specifica, sia anticorpale che cellulare. La tecnologia è la stessa alla base del primo vaccino approvato per Ebola alla fine del 2019.

L'efficacia del vaccino Vaxzevria contro la variante Delta

Secondo i dati al momento disponibili, per il vaccino "non aggiornato" di AstraZeneca il livello di efficacia contro la variante Delta, con due dosi, si attesta al 67%. È quanto emerge da uno studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista medica New England Journal of Medicine, condotto dagli scienziati del Public health England, del National institute of health research (Nihr), della London School of hygiene and tropical medicine e dell'Imperial College di Londra. Gli autori della ricerca, prendendo in esame circa ventimila pazienti inglesi, hanno utilizzato un modello statistico per valutare l'efficacia contro le varianti Delta e Alpha.

L'efficacia dopo una sola dose dei due vaccini Pfizer-BioNTech e Vaxzevria è risultata notevolmente inferiore nel caso della Delta rispetto alla mutazione Alpha, ma la seconda inoculazione cambia profondamente i livelli di immunizzazione. Secondo questo studio, con una sola iniezione l'efficacia è del 30,7% per la Delta, contro il 48,7% nel caso di Alpha, valori corrispondenti per entrambi i farmaci. Con la somministrazione del richiamo, tuttavia, Pfizer raggiunge un'efficacia del 93,7% nel caso della variante Alpha e dell'88% contro la Delta. La seconda dose di AstraZeneca porta questi valori rispettivamente al 74,5 e al 67%. Percentuali da migliorare, ed è proprio questo l'obiettivo di chi sta lavorando al nuovo vaccino anti Delta.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo vaccino di AstraZeneca adattato alla variante Delta

Today è in caricamento