rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Astronauti "fantastici"

La pecora Shaun sarà il primo (e unico) astronauta della missione Artemis 1

Lo ha annunciato l’Esa: tra poche settimane il pupazzo protagonista della fortunata serie animata “Shaun, vita da pecora” partirà a bordo della capsula Orion della Nasa, per un viaggio andata e ritorno attorno alla Luna

Ormai manca pochissimo al lancio della missione Artemis 1, il primo volo del programma che porterà nuovamente la specie umana a calpestare il suolo lunare. Per questo primo lancio di prova, la capsula Orion sviluppata dalla Nasa non porterà con sé un equipaggio umano. Ma questo non vuol dire che sarà disabitata. L’Esa ha infatti annunciato il nome del primo, ed unico, membro dell’equipaggio di Artemis 1: Shaun the sheep, il protagonista della fortunata serie animata “Shaun, vita da pecora”. Un astronauta giocattolo, è vero, che però – assicurano dall’Agenzia Spaziale Europea – non ha mancato di sottoporsi a tutti i rigorosi allenamenti che devono effettuare i colleghi umani. 

“Con l’incarico conferito a Shaun si conclude la prima fase di reclutamento dei nuovi membri del nostro corpo spaziale, che vede l’astronauta Esa italiana Samantha Cristoforetti in servizio sulla Stazione Spaziale Internazionale per la sua seconda missione spaziale, e l’astronauta Esa danese Andreas Magensen scelto per il suo secondo volo, a cui seguirà l’introduzione dei nuovi astronauti scelti con il bando di selezione del 2021, che avverrà più avanti nel corso dell’anno”, ha spiegato David Parker, direttore del programma di esplorazione umana e robotica dell’Esa, annunciando il reclutamento della prima pecora astronauta nel corpo spaziale europeo. 

Quali saranno i compiti di Shaun dopo il decollo non è ancora chiaro. Quel che si sa è che la missione Artemis 1 è pensata per testare la capsula Orion e lo Space Launch System sviluppati dalla Nasa, e l’European Service Module dell’Esa, nel loro primo viaggio in direzione della Luna. Nel corso della missione, la capsula effettuerà un passaggio ravvicinato nei pressi del nostro satellite, sfruttando la sua gravità per accelerare e dirigersi verso lo spazio aperto. Raggiunti i 70mila chilometri di distanza invertirà quindi la rotta, per effettuare un altro passaggio ravvicinato nei pressi della Luna, e atterrare quindi nell’oceano Pacifico, al largo delle coste della California. 

La partenza è prevista per la fine di agosto, e se tutto andrà come sperato la missione aprirà le porte al secondo viaggio del programma Artemis, atteso per il 2024, che prevede un itinerario simile, ma con a bordo quattro astronauti umani. L’atterraggio di astronauti umani sulla Luna dovrebbe avvenire infine nel 2025, con la missione Artemis 3. 

Tornando a Shaun, la prima pecora astronauta della storia ha iniziato i preparativi per la missione già da due anni, viaggiando per l’Europa e gli Stati Uniti per famigliarizzare con diversi aspetti della capsula Orion e dell’uropean Service Module. Un viaggio di formazione che – assicurano dall’Esa – è stato documentato estensivamente, e che sarà presentato in una serie di post sui blog dell’agenzia nel corso delle prossime settimane. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pecora Shaun sarà il primo (e unico) astronauta della missione Artemis 1

Today è in caricamento