rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Scoperte e nuove terapie

Forse abbiamo scoperto come evitare che invecchiando i capelli diventino bianchi

La scoperta apre le porte allo sviluppo di terapie contro la comparsa dei capelli bianchi. tutta colpa di un difetto di mobilità delle cellule staminali che danno origine ai melanociti, le cellule mature che pigmentano peli e capelli

Perché invecchiando i capelli diventano grigi? In qualche modo, si sa da tempo che questo fenomeno deve riguardare l'attività dei melanociti, cellule responsabili della produzione dei pigmenti che colorano i peli e la cute. Un nuovo studio americano però va più a fondo, rivelando sulle pagine di Nature che il malfunzionamento a cui vanno incontro con l'età i melanociti potrebbe dipendere da un fenomeno peculiare che interessa le cellule staminali da cui ha origine questa popolazione cellulare, che le porta a “bloccarsi” in un comparto del follicolo pilifero in cui non hanno modo di maturare. Una scoperta che, se confermata, aprirebbe le porte allo sviluppo di nuove terapie mirate contro la comparsa dei capelli bianchi. 

La ricerca, realizzata su topi, ha dimostrato che le cellule staminali dei melanociti hanno la capacità peculiare di muoversi avanti e indietro lungo il loro asse di maturazione, nel corso della crescita dei capelli. Praticamente, le staminali, cioè le cellule ancora non differenziate da cui hanno origine quelle mature, possono muoversi in alcune aree del follicolo pilifero dove sono esposte a sostanze che ne inducono l'evoluzione verso uno stato più maturo, e poi tornare in quelle precedenti dove i segnali ambientali le inducono a trasformarsi nuovamente in staminali. 

Seguendo in tempo reale gli spostamenti delle staminali grazie a tecniche avanzate di sequenziamento dell'Rna, i ricercatori hanno scoperto che durante il ciclo che determina la crescita, la caduta e la ricrescita dei peli, un numero crescente di staminali dei melanociti si trova bloccata in un segmento del follicolo pilifero noto come protuberanza, in cui non hanno modo di maturare in melanociti. E così, con il diminuire dei melanociti adulti in grado di produrre pigmenti, i peli (e i capelli) iniziano a perdere colore e diventare bianchi. 

Trattandosi di una ricerca realizzata con un modello animale, non è detto che quanto scoperto si riveli applicabile anche ai capelli umani. Ma se così fosse, avendo identificato il problema, diventerebbe possibile anche cercare nuove strade terapeutiche per ripristinare la maturazione dei melanociti, e quindi la pigmentazione dei capelli. “Il nostro studio ha approfondito le conoscenze disponibili sul funzionamento delle staminali dei melanociti, e il ruolo che svolgono nella pigmentazione dei peli”, spiega Qi Sun, ricercatrice della New York University Grossman School of Medicine che ha collaborato allo studio. “Il nuovo meccanismo che abbiamo identificato suggerisce la possibilità che lo stesso problema di posizionamento delle staminali esista anche nell'uomo. E se così fosse, offrirebbe una via per invertire o prevenire l'ingrigimento dei capelli, aiutando le cellule bloccate a tornare a spostarsi tra i comparti del follicolo pilifero”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forse abbiamo scoperto come evitare che invecchiando i capelli diventino bianchi

Today è in caricamento