Pioverà sempre di più: ecco cosa dice la scienza

Da uno studio scientifico il dato preoccupante secondo cui i giorni molto piovosi aumenteranno

I giorni molto piovosi sono destinati ad aumentare. Non si tratta di una semplice previsione meteo, ma del risultato di un un articolo pubblicato su "Nature Climate Change", da un team di ricercatori del Centro di eccellenza per la climatologia dell'University of New South Wales di Sydney.

Il dato è allarmante e la prima evidenza è che negli ultimi decenni sono aumentate in modo sensibile le pioggie particolarmente intense. Guardando l'Italia, ad esempio, dal 1950 a oggi ci sono stati circa 150 alluvioni, ma a causa dei cambiamenti climatici negli ultimi anni il fenomeno si è fortemente aggravato. Come descritto dalla ricercatrice del CNR Paola Salvati, il forte potenziale distruttivo delle cosiddette "bombe d'acqua" (termine giornalistico che non trova in realtà definizione scientifica) è determinato anche dal fatto di concentrarsi in zone molto piccole che rendono tali eventi difficili da prevedere e controllare.

Si sa che questi eventi estremi sono determinati da numerosi fattori, come i cambiamenti climatici, la variabilità climatica e lo sviluppo delle società industriali, e in effetti secondo i modelli climatologici, proprio a causa del riscaldamento globale, il ciclo idrogeologico, ovvero i fenomeni di flusso e circolazione dell'acqua, è destinato ad aumentare: questo renderà ancora più umide le aree umide e più secche quelle in cui attualmente piove molto poco. Un esempio di evento estremo è El Nino, fenomeno ciclico che è diventato molto intenso negli ultimi decenni.

Per approfondire il fenomeno, un gruppo di ricercatori ha cercato di capire che cosa potrebbe succedere nelle regioni umide e quelle secche e il risultato è che il numero di precipitazioni intense è destinato ad aumentare ancora, anche nelle zone secche che quindi non solo saranno in continuo deficit idrico, ma subiranno poi inondazioni difficilissime da gestire. Il riscaldamento climatico, dunque, portando a maggiori correnti atmosferiche favorisce gli eventi estremi: questo spiega come mai l'aumento delle piogge non sia uniforme, ma fortemente concentrato in poche giornate con rovesci molto intensi.

In conclusione, non si ha alcuna certezza di quello che potrebbe avvenire nei prossimi decenni, anche se visto l'aumento costante di eventi estremi, come piogge brevi e violente, è probabile che il fenomeno non abbia alcuna intenzione di attenuarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Verso il coprifuoco alle 22 in tutta Italia

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento