Domenica, 11 Aprile 2021

Il Nobel per la medicina per la scoperta del "Gps" nel cervello

Il premio è andato a John O'Keefe e ai coniugi May-Britt e Edvard Moser per i loro studi sul sistema di cellule che consente l'orientamento e la "mappatura" dei luoghi in cui ci troviamo

John O'Keefe è i coniugi norvegesi May-Britt e Edvard Moser sono i nuovi Nobel per la Medicina 2014.

I tre scenziati sono stati premiati per aver scoperto la base cellulare sui cui si regge la funziona dell'orientamento dell'essere umano, analizzando come il nostro cervello "mappa" l'ambiente intorno a noi. Più o meno come avere un "Gps" integrato dentro di noi.

L'americano ma residente in Inghilterra John O'Keefe è il direttore del Sainsbury Wellcome Centre in Neural Circuits and Beahviour all'Universit College di Londra. Nel 1971 scoprì il primo componente di questo sistema di posizionamento notando che un determinato tipo di cellule dell'ippocampo si attivano quando le cavie usate in laboratorio si muovevano nella stanza. Secondo O'Keefe l'attività di queste cellule, chiamate "cellule posto", serviva a formare una specie di mappa della stanza.

Trent'anni dopo questi epserimenti, May-Britt e Edvard Moser hanno scoperto un altro componente importante di questo "Gps", ossia un altro tipo di cellule nervose, le "cellule griglia" che generano a loro volta un sistema di coordinate e consentono  all'indivio di sapere dove si trova e come arrivare in un altro posto. I due studi furono quindi integrati. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Nobel per la medicina per la scoperta del "Gps" nel cervello

Today è in caricamento