Domenica, 11 Aprile 2021

Scienziati italiani scoprono l'antibiotico efficace contro batteri resistenti

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Cell. L'antibiotico è stato scoperto in un campione di terra prelevato in Italia

Foto di repertorio

Un team di scienziati italiani hanno scoperto da un campione di terra prelevato nel nostro paese, un nuovo tipo di antibiotico in grado di contrastare i batteri resistenti agli anti-microbici conosciuti. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Cell.

Questo nuovo antibiotico, prodotto da un microbo, è stato battezzato “pseudouridimicina” (PUM). Si è dimostrato efficiente contro un ampio ventaglio di batteri, molti dei quali resistenti in esperienze di laboratorio. Inoltre ha dimostrato di guarire la scarlattina sulle cavie.

La pseudouridimicina neutralizza un enzima essenziale a quasi tutte le funzioni di ogni organismo, la polimerasi. Ma il suo meccanismo differisce da quello della rifampicina, una classe di antibiotici che opera sullo stesso ezima.

Questo nuovo anti-microbico è anche dieci volte meno suscettibile di creare una resistenza agli antibiotici rispetto a quelli attualmente sul mercato.

Il PUM ha ucciso venti specie di batteri in laboratorio e soprattutto è stato efficace contro streptococchi e stafilococchi, molti dei quali resistenti a diversi antibiotici.

Studi clinici su questa nuova sostanza dureranno per tre anni e il principio attivo potrà essere messo sul mercato in dieci anni, hanno indicato i ricercatori dell’università Rutgers-New Brunswick e della società di biotecnologie italiana Naicos.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scienziati italiani scoprono l'antibiotico efficace contro batteri resistenti

Today è in caricamento