rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Scienze

Una stazione spaziale cinese sta precipitando (e nessuno sa ancora dove si schianterà)

Tiangong-1 ha accelerato la sua discesa verso gli strati più interni dell'atmosfera e l'impatto con la Terra è previsto entro i prossimi 7 mesi al massimo

L'agenzia spaziale cinese dal 2016 ha perso il controllo della sua base Tiangong-1 in orbita intorno alla Terra e ora il Palazzo celeste impatterà sulla superficie della Terra entro i prossimi 7 mesi al massimo.  Lo ha riferito la stessa agenzia spaziale di Pechino alle Nazioni Unite, aggiungendo che monitorerà attentamente, per quanto possibile, il rientro del laboratorio da 8,5 tonnellate che ha già raggiunto gli strati più esterni dell'atmosfera. "Tiangong-1 si schianterà sulla Terra tra ottobre 2017 e aprile 2018".

Una volta entrata negli strati più densi la stazione spaziale accelerarà la sua corsa ma alcune sue parti pesanti anche 100 chilogrammi potrebbero superare indenni lo "scudo" che avvolge la Terra, schiantandosi sulla superficie. Tuttavia fino a 6-7 ore dallo schianto non sarà possibile prevedere quando, e quindi nemmeno dove.

"Ora che il suo perigeo (il punto più vicino alla Terra nell'orbita descritta dalla stazione, ndr) è sotto i 300 km ed è in un'atmosfera più densa, il tasso di decadimento sta aumentando", ha detto Jonathan McDowell, un famoso astrofisico dell'Università di Harvard e un appassionato dell'industria spaziale. "Mi aspetto che precipiterà tra qualche mese - ha spiegato al Guardian - alla fine del 2017 o all'inizio del 2018".

Il meteorite misterioso nei cieli di Dubai

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una stazione spaziale cinese sta precipitando (e nessuno sa ancora dove si schianterà)

Today è in caricamento