Domenica, 24 Gennaio 2021
SALUTE

Il gatto domestico può causare malattie mentali nell'uomo?

Uno studio scientifico sembrerebbe avvallare l'idea di questa pericolosa "relazione", ma le cose non stanno proprio così

Da qualche giorno gira una notizia (fonte TGCom) apparentemente sconvolgente. La presenza in casa di un gatto potrebbe essere deleteria e provocare addirittura la schizofrenia a causa del batterio della toxoplasmosi.

Ma c'è qualcosa di vero? Ben poco.

Negli articoli si parla di uno studio scientifico americano dello Stanley Research Institute del Maryland che avrebbe verificato la più alta esposizione del rischio di contrarre malattie mentali in chi possiede un gatto in casa.

Come spiega nel dettaglio il sito Bufale Un Tanto Al Chilo, però, si tratta di un allarmismo decisamente sopra le righe. Lo studio c'è ed esiste, ma dice cose ben diverse: si è fatto un piccolo test a soggetti schizofrenici per vedere quanti avevano avuto almeno un gatto in gioventù. Questo perché in passato erano stati fatti degli studi che sembravano mettere in relazione disordini psichiatrici in età adulta con possesso di animali in igoventù.

Ma gli autori dell'articolo sono stati chiari: "sollecitiamo i nostri colleghi a tentare di riprodurre le prove per chiarire qualora il possesso di un gatto sia davvero un fattore di rischio". Ovvero verificare che non si tratti di coincidenza e che vi sia una reale relazione di causa-effetto.

Si tratta quindi di uno studio interessante, ma che non è affatto conclusivo, né può essere utilizzato per proporre improbabili rimedi o suggerimenti. semmai questo può essere da un lato uno spunto per capire come agisce il parassita Toxoplasmosi gondii nei gatti e cercare di limitare i contagi di animali domestici. Questo peraltro si basa soprattutto con regole di buon senso, come un'adeguata cottura delle carni e l'utilizzo di guanti per toccare materiale potenzialmente infetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gatto domestico può causare malattie mentali nell'uomo?

Today è in caricamento