rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Eventi meteo estremi

Tornado: continua il dicembre dei record negli Usa

I 61 tornado dello scorso 10 dicembre avevano guadagnato il primato per il numero massimo in un solo giorno. Ma è durato poco: il 15 dicembre ne sono stati registrati ben 91, nel corso di un raro fenomeno meteo conosciuto come “derecho”

La notte di paura che ha devastato il Midwest degli Stati Uniti tra il 10 e l'11 dicembre si era guadagnata il record per il massimo numero di tornado sviluppatisi in un unico giorno negli Usa (61 quelli confermati). Un triste primato, durato ben poco: cinque giorni dopo una nuova ondata di maltempo ha colpito gli stati della Corn Belt, concentrandosi in particolare nel territorio dell'Iowa e scalando la vetta della classifica. A certificarlo è l'ultimo rapporto del National Weather Service americano: con oltre 90 tornado, il 15 dicembre del 2021 segna il massimo numero di trombe d'aria registrate in un singolo giorno in tutti gli Stati Uniti, e anche il numero più elevato di tornado forza EF2 (in grado cioè di scoperchiare tetti e distruggere piccole costruzioni) degli ultimi 70 anni. Il tutto, a causa di un raro fenomeno meteo chiamato “derecho”, il primo mai registrato nell'area, e l'unico mai avvenuto a dicembre in America. 

Di cosa si tratta? Il termine, come è evidente, viene dallo spagnolo, e significa “dritto”. In effetti è questa la caratteristica di un derecho meterologico: una lunghissima tempesta che dura per ore, e si sviluppa tipicamente lungo un fronte lineare. Al suo interno possono formarsi temporali e tempeste di vento, che danno frequentemente origine a tornado. Nella notte del 15 ne sono stati confermati ben 43 solamente nello stato dell'Iowa, di cui 17 classificati come Ef2 (1 più del precedente record americano, registrato il 7 giugno del 1984). 

I derecho sono eventi relativamente rari. La Corn Belt, un'area che va dal Minnesota all'Aiowa, è il luogo dove si registrano più spesso negli Stati Uniti, ma sono pressoché sconosciuti nei mesi invernali: colpiscono di norma nella tarda primavera e durante l'estate, da maggio ad agosto, quando le temperature si fanno elevate e si creano le condizioni ideali per una tempesta estiva. 

Proprio le alte temperature, inusuali per i mesi invernali in queste zone degli Stati Uniti, sono state la causa dei tornado che nella notte del 10 dicembre hanno ucciso 90 persone tra Arkansas, Missuri, Illinois Kentuky e Tennessee. Un altro numero da record, visto che purtroppo rappresenta il più alto numero di vittime causate da tornado nel mese di dicembre negli Usa. Come sospettato all'indomani della catastrofe, i danni sono stati causati da ben due “super tornado” di classe EF4, con venti ad oltre 267 chilometri orari in grado di sradicare alberi, abbattere costruzioni e deragliare treni. Un evento fino ad oggi rarissimo, visto che negli ultimi 70 appena 21 tornado di questa categoria (e di quella EF5, la più distruttiva in assoluto) hanno colpito gli Usa nei mesi invernali. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornado: continua il dicembre dei record negli Usa

Today è in caricamento