rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Scontro con Roma

Il dissidente De Luca tiene scuole elementari e medie chiuse: "Bambini non sono cavie"

L'annuncio del presidente della Regione su Facebook. Dure critiche all'Esecutivo: "Presidi non hanno elenchi dei vaccinati. Cose da manicomio". Poi la bordata per gli stadi ancora aperti, ma anche a Lega e Fdi: "Lisciano il pelo a chi si oppone a misure rigorose"

A dispetto della linea dettata da Roma, in Campania le scuole elementari e medie saranno chiuse fino alla fine di gennaio. L'annuncio arriva dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca, nel corso di una diretta Facebook. Il governatore campano conferma il suo piglio e non risparmia critiche all'Esecutivo con i toni netti che lo contraddistinguono. Scuole, sport, vaccini, green pass: De Luca spara a zero su più fronti.

"Bambini come cavie"

"Ho la sensazione che si mettano facciano provvedimenti che finiscono per trasformare i nostri bambini in cavie sull'altare della politica politicante, dell'opportunismo e degli ideologismi", dice De Luca. Secondo il governatore in Italia "atti giudiziari sottoposti a segreto vengono pubblicati  a puntate sui giornali, la vita privata dei cittadini è spiattellata in tv e sono seguiti fino in camera da letto, ma è possibile dare ai presidi l'elenco dei vaccinati e non vaccinati perché possa capire la condizione di serenità della scuola . Vi pare un Paese serio? Cosa aspetta il Governo a decidere con decretoi legge che elenchi vaccinati sano forniti? Sono cose da manicomio"

"Non ci sono le condizioni minime di sicurezza (per riaprire il 10 gennaio ndr) - tuona - . Dobbiamo approfittare di questi venti giorni per fare un lavoro straordinario in termini di vaccinazioni. Non arriveremo sicuramente a vaccinare tutti i quattrocentomila bambini nella fascia 5-11 anni, ma dobbiamo fare uno sforzo in più. A oggi siamo al 10% di bambini vaccinati in questa fascia d'età. In queste condizioni faremo fatica a garantire sicurezza".

Stadi chiusi

De Luca "punta" anche il mondo dello sport. "Nelle ultime ore - speiga - abbiamo seguito i tormenti che hanno coinvolto squadre di calcio in relazione alle misure delle Asl. Si è creato il caos anche nel mondo sportivo. L'unica cosa seria da fare è bloccare le presenze negli stadi, se vogliamo contenere il contagio"

"Noi chiudiamo le discoteche - aggiunge - perché sono luoghi di assembramento e di diffusione del contagio, però non facciamo nulla per bloccare la movida nei fine settimana, dove abbiamo assembramenti di migliaia di giovani. Chiudiamo le discoteche però poi consentiamo la presenza negli stadi per il 50% degli spettatori".   

"Livello di demenzialità oltre ogni immaginazione"

"Devo constatare con grande amarezza - dice De Luca - che l'Italia ha perduto tre mesi di tempo senza fare niente. Abbiamo bruciato una condizione di relativo vantaggio rispetto agli altri paesi europei. Ci siamo autoesaltati e autoconsolati. Abbiamo perso mesi preziosi senza prendere decisioni serie ed efficace. Stiamo prendendo in giro l'Italia. Il livello di demenzialità va ogni immaginazione".  

E qui l'attacco netto a Lega e Fdi. "Questa situazione - per De Luca  - è determinata dal fatto che il nostro Governo ha delle contraddizioni interne, e vi è  una forza politica di governo e una di opposizione, la Lega e Fratelli d'Italia, che in buona sostanza sono collocati contro una linea di prevenzione del contagio. In questo anno e mezzo si sono limitati a strizzare l'occhio ai no vax, a quelli che non volevano indossare la mascherina, a quelli che erano contrari al green pass. Hanno fatto di tutto per non assumere decisioni rigorose per rincorrere qualche voto in più. Secondo me perderanno anche i voti, e il motivo dei ritardi e delle contraddizioni è in questo". 

Zona bianca

La Campania è ancora in zona bianca. Il dato rincuora De Luca che però spiega: "C'è un Rt dell'1,6%, cioè siamo la regione più a rischio. Vediamo fino a quando reggeremo in zona bianca, per adesso stiamo reggendo ma siamo fortemente a rischio".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dissidente De Luca tiene scuole elementari e medie chiuse: "Bambini non sono cavie"

Today è in caricamento