Mercoledì, 28 Ottobre 2020
Scuola

Maturità 2020, per essere ammessi all'esame bisognerà aver sostenuto le prove Invalsi

Lo specifica una circolare diffusa oggi dal Miur. Tra i requisiti per l'ammissione all'esame di Stato compare infatti la "partecipazione, durante l’ultimo anno di corso, alle prove a carattere nazionale predisposte dall’Invalsi"

Ancora novità per la maturità 2020: le prove Invalsi diventeranno obbligatorie per poter essere ammessi all'esame finale, a prescindere però dal risultato sufficiente o meno.

Ad annunciarlo è una circolare del Miur, inviata oggi alle scuole. L'ex ministro leghista Marco Bussetti aveva deciso di rinviare di un anno le prove Invalsi obbligatorie per l'ammissione all'esame di Stato mentre dall'attuale ministro Lorenzo Fioramonti, all'inizio di questo anno scolastico, dichiarava: "Il test Invalsi è utile ma non deve essere requisito di ammissione alla maturità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maturità 2020, Invalsi obbligatori: cosa dice la circolare del Miur

Nella circolare diffusa oggi invece viene specificato che "rispetto ai requisiti di ammissione dei candidati interni previsti dall’art. 13, comma 2, del d.lgs. n° 62/2017 si precisa che, non essendo intervenuto un ulteriore differimento annuale dell’entrata in vigore delle lettere b) e c) dello stesso comma (ossia appunto la "partecipazione durante l'ultimo anno di corso, alle prove predisposte dell'Invalsi" e lo "svolgimento dell'attività di alternanza scuola-lavoro", ndr) tutti i requisiti ivi previsti trovano piena applicazione per il corrente anno scolastico". Quindi, chiarisce la circolare, "dovrà essere verificato, ai fini dell’ammissione dei candidati interni all’esame di Stato dell’a.s. 2019/2020, oltre al requisito della frequenza scolastica e del profitto scolastico, anche il requisito della partecipazione, durante l’ultimo anno di corso, alle prove a carattere nazionale predisposte dall’Invalsi e quello dello svolgimento delle attività programmate nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, secondo il monte ore previsto dall’indirizzo di studi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Maturità 2020, per essere ammessi all'esame bisognerà aver sostenuto le prove Invalsi
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...