Giovedì, 4 Marzo 2021
Treviso

La maestra negazionista che non aveva il diploma per insegnare

Era salita agli onori della cronaca per i suoi atteggiamenti sconvenienti in classe con gli alunni cui avrebbe più volte detto di non portare la mascherina perché il coronavirus uccideva solo gli anziani

Un diploma "solo" da ragioniere in luogo di quello "magistrale" necessario per insegnare alle primarie. Sarebbe questo il motivo alla base del licenziamento dalle elementari Giovanni XXIII di Treviso della maestra negazionista Sabrina Pattarello, non dunque i suoi atteggiamenti no-vax e negazionistici in merito al Covid.

Un colpo di scena, dunque, quello anticipato da Trevisotoday in riferimento alla vicenda dell'insegnate originaria di Spinea che a dicembre scorso era salita agli onori della cronaca per i suoi atteggiamenti sconvenienti in classe con gli alunni.

Tra il mancato uso della mascherina, la negazione del Covid e frasi del tipo "muoiono solo i vecchi", moltissimi genitori avevano difatti subito sollevato un polverone con la preside dell'istituto, tanto che erano poi intervenuti anche il sindaco e il Prefetto. Nessuno però si aspettava questo ultimo colpo di scena, ovvero che la donna avesse mentito sui propri titoli per insegnare a scuola, tanto che la stessa sarebbe già stata denunciata all'Autorità giudiziaria per aver dichiarato il falso in atti pubblici, il tutto con il benestare dell'Ufficio scolastico provinciale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La maestra negazionista che non aveva il diploma per insegnare

Today è in caricamento