Sabato, 25 Settembre 2021
Scuola

Pranzo da fuori sede: ricette facili e veloci per studenti

Insalate di pasta, torte rustiche "svuotafrigo" e panini light: le ricette per gli universitari fuorisede per un pranzo buono, facile ed economico

Pranzare all'università per uno studente fuorisede rappresenta un costo non indifferente. Una pizza al taglio oggi, un kebab domani, un panino al volo tra una lezione e l'altra, ed ecco che il portafoglio diventa più leggero (mentre il girovita aumenta). 

Lontano da casa, molti studenti fuorisede si ritrovano giocoforza a doversi misurare con i fornelli per un pranzo decente. Alcuni si limitano a fare il minimo indispensabile per la sopravvivenza, benedicendo l'invenzione del cibo in scatola, altri invece si industriano di più, soprattutto per cercare di mangiare il più possibile sano, spendendo il giusto. 

Sono molti infatti quelli che si organizzano per portarsi il pranzo da casa quando le lezioni li costringono a stare tutto il giorno all'università. Ecco quindi un po' di consigli per ricette facili e veloci per studenti fuorisede. 

La salvezza si chiama "pasta fredda"

Che sia quella "comune" o quella propria del pastificio vicino casa, arrivata con il pacco da giù, la pasta non manca mai negli scaffali dei fuorisede. E' l'ingrediente più versatile che ci sia, buona sia calda sia fredda. Proprio l'insalata di pasta fredda è il piatto "salva pranzo" per eccellenza. Si può fare con tutto e con niente: ci si può sbizzarrire con verdure, legumi e altro, oppure "accontentarsi" di una semplice mix di tonno in scatola, pomodorini e basilico. Facilissima da fare, si può preparare la sera prima, mettere in un contenitore e mangiarla dovunque. Stesso discorso vale per l'insalata di riso, per la quale si può anche optare per i condimenti già pronti in vendita al supermercato: economici e con la scadenza a lungo termine. 

Ingredienti per una porzione:
70-80 grammi di pasta corta (penne, fusilli, farfalle)
5 pomodorini (ciliegino o pachino) tagliati a pezzetti
1 scatoletta di tonno
Un paio di olive nere denocciolate
Olio, sale e basilico (in foglie o secco)

Preparazione:
Far bollire l'acqua salata e poi buttare la pasta. Intanto lavare e tagliare i pomodorini a pezzetti e le olive a rondelle e mettere tutto nel contenitore insieme al tonno sgocciolato. Aggiungere il basilico e mescolate. Scolare la pasta al dente e passaterla sotto l'acqua fredda, per fermare la cottura. Versarla nel contenitore con il condimento, aggiungere un filo d'olio e un pizzico di pepe e mescolare. Lasciare riposare la pasta in frigo, fino al momento di uscire.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pranzo da fuori sede: ricette facili e veloci per studenti

Today è in caricamento