Sabato, 24 Luglio 2021
Scuola Italia

Università gratis o scontata: via alla "No Tax" area per i redditi bassi

Niente tasse universitarie per chi ha un reddito Isee inferiore ai 13 mila euro, sconti per chi ha un reddito Isee inferiore ai 30mila. La novità introdotta dalla Legge di Bilancio riguarda 650mila studenti. Accantonati dal Governo 55 milioni per l'anno accademico 2017-18 per coprire le minori entrate degli atenei

Università gratuita o scontata per 650mila studenti: debutta nell'anno accademico 2017-18 la no tax area sulle tasse universitarie ma per accedervi bisognerà rispettare alcuni requisiti, anche di merito.

Le agevolazioni per gli studenti meritevoli a basso reddito sono state introdotte dall'ultima legge di bilancio che ha accantonato 55 milioni per il 2017 e 110 per l'anno successivo per coprire le minori entrate degli atenei.

Reddito isee inferiore ai 13mila euro

Gli studenti che provengono da famiglie con un reddito ISEE inferiore ai 13mila euro sono esentati dal pagamento delle tasse universitarie. L'esenzione potrà essere mantenuta solo dimostrando di essere in corso e aver maturato un determinato numero di crediti. Rimane, comunque, la tassa per il diritto allo studio che vale 140 euro, l'imposta regionale e il bollo

Secondo le stime del Governo l'esenzione totale dovrebbe riguardare circa 310mila studenti che in passato pagavano in media tra i 100 e i 500 euro di tasse universitarie. Per accedere all'esenzione occorre dimostrare al momento dell'immatricolazione di avere un Isee fino a 13mila euro, per chi invece è già iscritto, l'esenzione scatterà solo se ha acquisito almeno 10 crediti formativi per il primo anno e 25 dal secondo in poi. Esclusi dall'esenzione gli studenti fuori corso di più di un anno.

Reddito Isee inferiore ai 30mila euro

La legge di Bilancio ha introdotto un secondo scaglione per le famiglie con un reddito Isee superiore a 13mila euro ma inferiore ai 30mila. L'importo massimo da pagare è pari al 7% della quota di Isee eccedente i 13mila euro. L'importo sale per i fuori corso da più di un anno, e può arrivare fino al 50%.

Niente tasse per i dottorandi

Novità infine per tutti gli iscritti i corsi di dottorato di ricerca che non sono beneficiari di borsa di studio. In questo caso, infatti, a prescindere dai redditi, sono esonerati dal pagamento delle tasse e dei contributi a favore dell'università.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università gratis o scontata: via alla "No Tax" area per i redditi bassi

Today è in caricamento