rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Speciale

Scoprire Arezzo: tra storia, arte e magia del Natale

Dal 20 Novembre torna “Arezzo città del Natale”: un motivo in più per visitare uno dei comuni più belli d'Italia

Arezzo è uno scrigno di tesori che racchiude 25 secoli di storia: patria di Michelangelo, Petrarca e Piero Della Francesca, questo comune toscano vanta numerosi luoghi di interesse artistico e storico che lo rendono un vero e proprio museo a cielo aperto. Città molto meno caotica e popolata di turisti rispetto ad altre mete toscane, merita sicuramente un viaggio per ammirare le sue innumerevoli gemme.

Piazza Grande, il Palazzo della Fraternita dei Laici e la Torre dell'Orologio

Entrando ad Arezzo si ha quasi la sensazione di viaggiare a ritroso nel tempo: tracce del suo glorioso passato sono custodite nel centro storico e nei dintorni della città. Partiamo ad esempio da Piazza Grande: punto focale della città, viene chiamata anche Piazza Vasari poiché fu progettata proprio dal celeberrimo architetto.  Caratterizzata da un dislivello tra un lato e l'altro di quasi 10 metri, fu così pensata per meglio incanalare l'acqua piovana. In questa piazza due volte l'anno si tiene la Giostra del Saracino, durante la quale otto cavalieri, rappresentanti i quattro quartieri di Arezzo, si sfidano per la conquista della lancia d'oro. Dal centro della piazza è possibile ammirare la bellissima loggia vasariana, con i suoi caratteristici archi e portoni e, subito accanto, il Palazzo della Fraternita dei Laici con la Torre dell’Orologio che caratterizza e contraddistingue questo edificio, progettato sempre da Vasari.

Palazzo Pretorio e Duomo di San Donato

Il Palazzo Pretorio di Arezzo, oggi sede della Biblioteca Comunale, è ritenuto uno degli edifici più prestigiosi della città. Questo palazzo è il risultato della fusione, avvenuta a cavallo tra Trecento e Quattrocento, delle residenze di tre importanti famiglie aretine. Particolare ed inconfondibile è la facciata del palazzo, ricoperta di stemmi dei Capitani di Giustizia (i giudici di allora), Podestà e commissari fiorentini che durante vari secoli hanno governato la città. Poco distante troviamo il Duomo di San Donato: questa cattedrale gotica si distingue per una facciata in arenaria, su una scalinata in pietra, proprio come un tempio: grazie alla sua posizione dominante può essere scorto da ogni angolo della città.

La Fortezza Medicea, il Parco del Prato e l'anfiteatro romano

Proseguendo ancora, la nostra visita virtuale ci porta alla Fortezza Medicea e al suo bellissimo spazio verde, il Parco del Prato. Il parco del Prato, in stile francese, offre diverse panchine su cui rilassarsi e, ai margini, una suggestiva vista sulla valle del Casentino, i vigneti circostanti, gli oliveti ed il paesaggio residenziale che si estende ai piedi del centro storico. Al centro troviamo l'imponente statua dedicata ad uno dei personaggi più rappresentativi della città: Francesco Petrarca.
Infine l'ultima tappa del nostro tour è l'anfiteatro romano: un tempo si pensa potesse contenere fino a 13.000 persone, mentre oggi ne restano ormai da ammirare solo lo scheletro e le fondamenta. Nella zona retrostante è presente un Museo Archeologico molto ben organizzato che vi illustrerà tutti i fatti storici di questo capolavoro dell'ingegneria romana.

La magia del Natale torna ad Arezzo

Le meraviglie che Arezzo ci offre non si limitano però alle sue perle architettoniche: dal 20 novembre 2021 al 9 gennaio 2022 ritorna “Arezzo Città del Natale”: il centro storico aretino si veste a festa e un’intera città si mobilita per vivere in grande stile uno dei periodi più belli dell’anno. Il ricco calendario di eventi voluto dalla Fondazione Arezzo Intour e realizzato con il Comune di Arezzo che ogni fine settimana vestirà di incanto il centro storico della città toscana. Tantissime le attrazioni che scandiranno l’attesa del Natale e accompagneranno l’inizio del nuovo anno, a partire dall’originale percorso di istallazioni luminose che offrirà una lettura insolita di architetture e palazzi storici accompagnando il visitatore in un itinerario spettacolare e magico.

La ruota panoramica, il Mercato delle Meraviglie ed il Christmas Brick Arezzo

Al Parco del Prato, sarà istallata la suggestiva ruota panoramica che regalerà una vista mozzafiato sull’intero centro storico e verrà allestito il “Mercato delle Meraviglie” ricco di prodotti gastronomici tipici e tantissime curiosità. Qui, fino al 26 dicembre, troverà spazio anche il “Christmas Brick Arezzo” il villaggio natalizio realizzato con i mattoncini più famosi del mondo dove appassionati e curiosi di ogni età potranno divertirsi ed esprimere la propria creatività. Dopo il 26 dicembre in questa area arriveranno due simulatori di corse da rally e Formula 1 per la gioia degli appassionati dei motori.

Il Villaggio Tirolese, Christmas Garden e la casa di Babbo Natale

In Piazza Grande, sempre fino al 26 dicembre si rinnoverà l’appuntamento con i Mercatini di Natale e si respirano le atmosfere uniche del Villaggio Tirolese con ben 32 casette di legno dove espositori dal Tirolo, dalla Germania e dall’Austria offriranno oggetti e tipicità natalizie. Sul fronte del gusto, due piccole baite somministreranno le migliori birre e piatti tipici tirolesi. A dare un tocco di verde allo scenario ci penserà il Christmas Garden, l’area dedicata agli abeti, piante e idee green per regali sostenibili.
All’interno del Palazzo della Fraternita dei Laici torna la Casa di Babbo Natale. Fino al 19 dicembre, le antiche sale affrescate accoglieranno i laboratori per bambini e tante sorprese come l’ufficio postale del Circolo Polare Artico, dove i piccoli potranno incontrare “dal vivo” Santa Claus per consegnargli a mano la letterina dei desideri.

Il Chiostro delle Meraviglie, i presepi originali e i mercatini tradizionali e il Festival di Teatro di Figura

Il Chiostro della Biblioteca diventa il “Chiostro delle Meraviglie” e ospita l’eccellenza dell’artigianato locale: si comincia con “Gioiello in vetrina” (4 e 5 dicembre), si prosegue con "Gli artigiani del Natale" (dal 7 al 26 dicembre) e si conclude con appuntamenti dedicati all’antiquariato in attesa della Fiera Antiquaria che avrà luogo nel centro storico di Arezzo il 1 e 2 gennaio 2022. Presepi originali saranno allestiti nelle chiese di Arezzo e fra questi imperdibile sarà quello in movimento della chiesa di Piazza della Badia. Piazza San Jacopo e Piazza Risorgimento ospiteranno un mercatino tradizionale caratterizzato da piccole casette in legno che offriranno l’atmosfera tipica del villaggio natalizio mentre Piazza Guido Monaco accoglierà il mercatino delle “Arti fatte a mano” con prodotti realizzati interamente a mano di diverse tipologie dall’oggettistica, alla bigiotteria, agli accessori. Infine prenderà il via con il nuovo anno il festival dedicato al teatro di figura che nel week end del 31 dicembre 1 e 2 gennaio porterà ad Arezzo artisti come Teodor Borisov, in arte il “Grande Lupo Bulgaro”, maestro indiscusso delle marionette a filo che con un linguaggio fortemente visivo e sensoriale riesce a costruire atmosfere magiche.

Un programma ricchissimo di eventi

E non finisce qui: saranno tantissimi gli eventi speciali e le iniziative collaterali dedicati al tema della “meraviglia” che regaleranno atmosfere uniche fondendosi con il patrimonio artistico e culturale che la città. Approfittate dunque del periodo natalizio per visitare questo gioiello della Toscana e porterete a casa con voi il ricordo di posti magnifici e atmosfere magiche. Ricordate però: per accedere ad “Arezzo Città del Natale” secondo la normativa vigente è necessario il green pass.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoprire Arezzo: tra storia, arte e magia del Natale

Today è in caricamento