rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
publisher partner

Padova è la meta perfetta per le vacanze di Pasqua

Mostre, eventi e tanti tesori da scoprire: se state cercando una meta perfetta per trascorrere le vacanze di Pasqua (e non solo) non c'è nulla di meglio della meravigliosa Padova

Una meta perfetta per trascorrere le vacanze di Pasqua o fare una gita fuori porta, è la meravigliosa Padova, un vero e proprio scrigno di tesori artistici e culturali che ne fanno una meta turistica molto ambita e amata sia dagli italiani che dagli stranieri. Nel corso degli ultimi anni le presenze turistiche sono infatti aumentate costantemente, testimoniando l'interesse sempre crescente verso questa città.

Padova la città dipinta

Padova è l'unica città in Italia che può vantare due siti patrimonio Unesco: l'’Orto Botanico (dal 1997) e il ciclo di affreschi del Trecento denominato “Urbs Picta” (dal 2021). Questi tesori custoditi nell’antica città sono uno straordinario esempio del genio creativo dell’uomo che si esprime nelle tante opere di importanti artisti nel corso del XIV secolo.

Con il biglietto unico "Padova Urbs picta card" è possibile accedere a tutti i luoghi del sito seriale patrimonio Unesco "I cicli affrescati del XIV secolo di Padova" e in particolare la Cappella degli Scrovegni (inclusi Museo Eremitani e Palazzo Zuckermann), il Palazzo della Ragione, l'Oratorio di San Michele, la Chiesa dei SS. Filippo e Giacomo agli Eremitani, l'Oratorio San Giorgio, la Basilica del Santo e la Cappella della Reggia Carrarese.

Tipologie di biglietti:

  • validità 48 ore, acquistabile al prezzo 28 euro;
  • validità 72 ore, acquistabile al prezzo di 35 euro.

Ciascuno dei due permette un solo ingresso a ognuno degli otto siti Unesco entro le ore di validità, oltre all’utilizzo illimitato dei mezzi pubblici per spostarsi in città. Padova Urbs picta card può essere acquistata online sui siti www.cappelladegliscrovegni.it e www.turismopadova.it.

Per i cittadini della provincia di Padova è invece disponibile un biglietto apposito valido sei mesi, al costo di 25 euro, che permette sempre un ingresso per ogni sito ma senza l’utilizzo dei mezzi pubblici.

È inoltre disponibile anche l’app ufficiale per smartphone del Comune di Padova, Padova Urbs Picta. Grazie all’interazione di immagini, testi, mappe, racconti e musica, può essere uno strumento di arricchimento e guida fra i capolavori affrescati e i luoghi della città che li conservano.

Il Prato della Valle è sicuramente un altro luogo imperdibile. Una delle più grandi piazze d’Europa circondata da statue di personaggi illustri della città, è arricchita durante i giorni di mercato da bancarelle con prodotti locali, di artigianato e souvenir.

Ma se volete vivere un'esperienza unica dovete assolutamente visitare il SottoSalone, il mercato coperto è il più antico d'Europa, cosi chiamato perché si trova sotto il Palazzo della Ragione, che ospita numerose botteghe con prodotti locali e eccellenze enogastronomiche. Nei suoi otto secoli di storia l’antico mercato è diventato il simbolo della città di Padova, tempio di sapori e tradizioni immortali.

Infine, imperdibile una passeggiata nel suggestivo centro storico, ma anche la visita alla Basilica di Sant'Antonio, il santo più venerato al mondo con milioni di pellegrini che lo visitano ogni anno; e ancora le piazze di Padova, come Piazza delle Erbe e Piazza dei Signori che sono il luogo ideale per passeggiare e gustare un buon caffè o un aperitivo. Qui si possono trovare anche molti negozi alla moda per chi ama lo shopping.

Eventi e mostre da non perdere a Padova

Imperdibile anche l'offerta degli eventi culturali che la città ha da offrire: fino al 10 aprile, è possibile visitare la mostra di Mimmo Paladino “Centroquattro disegni di Pulcinella” presso il Museo Eremitani e inclusa nel biglietto per il museo.
A trent’anni dalla prima esposizione i disegni di Pulcinella sono ispirati per numero e soggetto al capolavoro di Giandomenico Tiepolo “Divertimenti per li regazzi”.
I Musei Civici di Padova celebrano uno dei grandi maestri del Novecento presentando l’intero corpus di disegni restaurati.

E non è finita qui, fino al 4 giugno, unica tappa italiana, da non perdere è anche la mostra “Frida Kahlo e Diego Rivera. La Collezione Gelman” al Centro Culturale Altinate San Gaetano.
Una delle più travolgenti storie d’amore e di passione dell’intera storia dell’arte, viene ripercorsa attraverso le opere più iconiche provenienti dalla più importante collezione di arte messicana al mondo.

Mercatini e sagre per riscoprire antiche tradizioni

Non solo arte, sono tantissimi anche gli eventi proposti per chi ama scoprire le tradizioni locali e per chi magari vuole immergersi nel luogo attraverso la cucina tipica e le antiche usanze del territorio.

  • “Sapori di Primavera” 
    25-26 marzo e 1-2 aprile / Prato della Valle
    Una mostra/mercato, con vendita diretta, che promuove la conoscenza e il consumo dei prodotti tipici padovani e l'incontro diretto con i produttori.
     
  • “Bell’Italia”
    26 marzo / Prato della Valle
    Manifestazione che promuove itinerari del gusto e della cultura popolare italiana, attraverso la scoperta di tipicità e curiosità alimentari regionali, provenienti da tutta la penisola.
     
  • “Poenta e Renga”
    26 marzo / strade del Ghetto e in via Vescovado
    Le trattorie presenti in Ghetto daranno il loro contributo nel preparare l'aringa sotto sale, cotta, preparata, lasciata sott’olio di oliva con delle spezie, accompagnata dalla Polenta brustolita e dall’ottimo vino dei Colli Euganei
     
  • "Fiorir di Primavera”
    2 aprile / strade del Ghetto
    XXI edizione della mostra mercato del giardinaggio. Nel corso della giornata sono previste visite guidate al Museo della Padova ebraica e alla Sinagoga.
     
  • “Europa in Prato”
     Dal 30 aprile al 1° maggio / Prato della Valle
     Il grande mercato europeo con oggetti di artigianato, i prodotti tipici, i profumi e le specialità dal mondo.
     
  • Mercatino di opere d’arte di “Momart”
    prima domenica del mese / Piazza Capitaniato, secondo sabato del mese / Piazza delle Erbe, terza domenica del mese / Prato della Valle
    Insieme allo storico mercato dell’antiquariato, i visitatori della hanno l'occasione di spaziare tra le molte forme espressive delle decine di espositori presenti, dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alle installazioni.

Insomma, cosa aspettate? Se state cercando una meta per una gita fuori porta o per le vacanze di Pasqua, Padova è la scelta ideale. Qui la vita è arte e i tesori da scoprire sono infiniti! Per maggiori iformazioni visita il sito del Portale del Turismo di Padova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento