rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Speciale

La Puglia riparte con investimenti “Nel Grande Mezzogiorno d’Italia”

Intervista al Direttore Generale di BPP, Mauro Buscicchio, che ha parlato del radicamento della Banca Popolare Pugliese nel Mezzogiorno, e della situazione pandemica che ha coinvolto famiglie ed imprese del Sud

Parola d’ordine è ripartire. La pandemia ha innegabilmente bloccato buona parte dell’economia italiana, ma le potenzialità per la ripartenza ci sono tutte.

Un esempio lampante è la Puglia, regione che fino al 2019 ha fatto registrare numeri confortanti di crescita, tanto da venir definita dal Ministro Cingolani “la locomotiva del sud”, dimostrando che, quando il territorio chiama, Banca Popolare Pugliese risponde, schierandosi al fianco delle famiglie, dei giovani e degli imprenditori con interventi a sostegno del credito e della crescita di tutto il sistema.

Uno sguardo volto a tutto il sud

Nel Grande Mezzogiorno d’Italia è il nome della nuova campagna di comunicazione di Banca Popolare Pugliese. “Lo slogan fa riferimento al territorio di radicamento e presenza dell'Istituto di credito - afferma il dottor Buscicchio - Il Mezzogiorno è, ovviamente, la macroarea in cui siamo maggiormente presenti con le nostre Filiali, collocate in cinque regioni del sud arrivando fino alla Campania - prosegue -  BPP volge lo sguardo in avanti verso il futuro, ad un Mezzogiorno che sappia sviluppare le proprie peculiarità mettendole ben a frutto; potendo, così, dare un'accelerata alla sua situazione economica e sociale”.  

Il radicamento sul territorio

Banca Popolare Pugliese è stata nominata per l’ottavo anno consecutivo migliore banca della Regione Puglia per la categoria creatori di valore, nell’ambito dei Milano Finanza Banking Awards 2021. “Ricevere un premio importante ci riempie di soddisfazione perché vuol dire che dall’esterno è stato riconosciuto il nostro lavoro, che cerchiamo di svolgere sempre al massimo, dichiara il Direttore Generale Buscicchio. Siamo presenti sul campo per sostenere lo sviluppo delle imprese in gran parte del Mezzogiorno, e il nostro impegno è quello di riuscire ad ampliare la sfera d’influenza anche nei luoghi in cui siamo meno radicati - continua parlando dello sviluppo di BPP fuori dai confini del Salento. Al giorno d’oggi, il termine di confine è più sottile perché si va verso la digitalizzazione. Per i servizi alle famiglie e ai privati siamo andati oltre il territorio, con la presenza di agenti in attività finanziaria che collocano prodotti per la clientela privata in quasi tutta Italia”.

PHOTO-2021-11-05-07-22-26-2

Il lavoro al sud tra pandemia e crescita

Il turismo è uno dei settori trainanti dell'intero Mezzogiorno; in particolare quello stagionale, seppur con tante nuvole all’orizzonte, ha saputo fronteggiare il periodo pandemico. I presidi industriali, stabiliti in alcune aree, hanno subito un contraccolpo; ma se la ripresa, come ci auguriamo, dovesse essere confermata, le attività dovrebbero riprendere in pieno. Tra i settori innovativi che potrebbero fornire una spinta ed un valore aggiunto alle nostre attività, spicca senza dubbio la digitalizzazione; quest’ultima è un’opportunità ma anche un obbligo per le aziende, e nessuno può ritenersi escluso se si vuole rimanere sul mercato. E’ un settore nel quale si sta investendo veramente tanto”. 

Mezzogiorno-3

Buscicchio prosegue parlando della transizione ecologica: “comporta impegni globali e vede impegnate nella normativa europea anche le banche. Queste ultime sono tenute ad applicarla non solo per le proprie attività interne, in termine di risparmio energetico piuttosto che di ecosostenibilità, ma anche per supportare con i propri servizi le aziende più sensibili a queste tematiche - prosegue - ancora non è molto chiaro in che termini e con quali modalità si espliciterà questa azione da parte degli Istituti di credito; in altri Paesi del mondo sono previsti degli indicatori di rating delle imprese. Da noi ancora non sono stati individuati, ma è un percorso che si sta delineando velocemente”. 

Il sostegno di BPP per la formazione

Il Direttore Generale di BPP si sofferma sui giovani e la loro formazione: “il tema di trattenerli sul territorio è molto diffuso, e noi siamo presenti a supporto delle attività di vari Istituti; in particolare abbiamo stretto un ottimo rapporto con Unisalento, ma anche con altre realtà del Mezzogiorno” - continua - A mio avviso, il punto di partenza principale è garantire un alto livello di formazione professionale. Attraverso questa strada, magari con percorsi sul campo come stage e tirocini, si potrà creare una classe di persone capace di dare un valido supporto alle attività in sinergia con gli obiettivi di sviluppo del territorio”.

“L’augurio - conclude il dottor Buscicchio - è quello di poter assistere ad una ripresa graduale ma consistente delle attività socio-economiche, e che le situazioni pandemiche, in relazione alle varianti, possano in qualche modo essere fronteggiate per consentire agli operatori di intraprendere le loro attività in maniera più fiduciosa e continua”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Puglia riparte con investimenti “Nel Grande Mezzogiorno d’Italia”

Today è in caricamento