rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021

Perdita di equilibrio, come prendersene cura con la riabilitazione vestibolare

La riabilitazione vestibolare può essere la cura corretta per le patologie legate all’equilibrio: «Così curiamo le patologie che portano ad avere gravi deficit nella vita quotidiana»

Che cos’è l’equilibrio e cosa significa perdere l’equilibrio? L’equilibrio è una delle risorse fisico-mentali più importanti del nostro sistema biologico e psicologico. L’equilibrio fisico è legato all’apparato vestibolare, responsabile del nostro stare eretti, “in piedi” come si usa dire. «Perdere l’equilibrio – spiega Elisabetta Rebecchi, otorinolaringoiatra specialista in vestibologia alla Casa di Cura Piacenza – vuol dire avere un grave deficit nella vita quotidiana: diventa difficile muoversi, camminare, girare la testa quando qualcuno ci chiama o dobbiamo guardare da qualche parte. Le cause più importanti della perdita dell’equilibrio sono patologie note: la malattia di Menière, la vertigine Parossistica Posizionale chiamata anche vertigine dei sassolini, la vertigine emicranica, la neurite ovvero la perdita della funzione vstibolare a causa infettiva o a causa vascolare, la presenza di tumori benigni che si chiamano neurinomi».

«La perdita dell’equilibrio si può trattare in alcuni casi direttamente con alcune manovre durante la diagnosi – spiega Vittoria Sykopetrites, otorinolaringoiatra della Casa di Cura Piacenza -, in altri non è sufficiente e quindi occorre una terapia medica. In altri casi bisogna trattarla con un intervento chirurgico. Quando non risultano necessari questi tipo di interventi la perdita di equilibrio viene trattata con degli esercizi, ovvero la rieducazione vestibolare».

Nasce così a Piacenza Vestibolar, centro di eccellenza per la diagnosi, riabilitazione vestibolare e di cura per le patologie legate all’equilibrio. «Si tratta di un centro si rieducazione vestibolare che nasce nella Casa di cura Piacenza, in virtù del fatto che il “Gruppo Otologico”, fondato nel 1983 a Piacenza, si occupa di chirurgia dell’orecchio e della base del cranio – spiega il medico chirurgo Annalisa Giannuzzi, coordinatore del centro Vestibolar di Piacenza -. Questo tipo di chirurgia prevede, purtroppo, in alcuni casi un sacrificio del sistema vestibolare e quindi dell’organo dell’equilibrio, trovandoci spesso di fronte a pazienti con disequilibrio conseguente ai nostri interventi. Da questa esigenza del “Gruppo Otologico” nasce il centro che rieduca prevalentemente questi pazienti ma non solo. Siamo soddisfatti dei grandi risultati raggiunti».

Il Gruppo Otologico è formato da un team di medici e personale di supporto altamente specializzati ed è riconosciuto come uno degli istituti più importanti al mondo per la chirurgia Otologica e della base cranica ricevendo pazienti da tutti i Paesi. Si trova presso la Casa di Cura privata Piacenza in via Morigi 41, ed è una realtà sanitaria nata nel 1962.

Video popolari

Perdita di equilibrio, come prendersene cura con la riabilitazione vestibolare

Today è in caricamento