Sabato, 6 Marzo 2021

Come rendere le città più sostenibili ed evitare gli sprechi? Se ne parla ai Digital Innovation Days

Il caso di Fleetmatica

L'innovazione digitale sta cambiando non solo il modo di lavorare, ma anche quello di muoversi e di vivere la città. Se il concetto di sostenibilità è sempre più centrale al giorno d'oggi, ai Digital Innovation Days si è posto il focus proprio sull'innovazione al servizio dell'ambiente.

Fleetmatica

Enzo Venneri, COO & Co Founder di Fleetmatica, ha infatti illustrato venerdì 30 ottobre come il principale elemento a supporto di una città sostenibile sia il comportamento virtuoso dei cittadini.

Fleetmatica è una startup che opera nel settore del mobility management. Aiuta aziende e pubbliche amministrazioni ad introdurre veicoli elettrici nella loro flotta e a gestirli al meglio. Fornisce dati reali tramite un approccio scientifico al fine di prendere le decisioni cruciali di mobilità in modo coerente e ragionato.

Nel pubblico, il cittadino sarà infatti parte attiva nel processo di digitalizzazione e di accesso ai servizi comunali, contribuendo alla loro ottimizzazione e traendone benefici per una migliore qualità della vita, risparmiando anche sull’uso dei medesimi servizi. Una sinergia finalizzata a creare un “circolo virtuoso” tra cittadino e pubblico servizio. Dalla gestione dei rifiuti alla mobilità urbana e all’interazione con mezzi pubblici e in sharing, l'intervento ha mostrato come il proprio smartphone possa diventare chiave di accesso e fruizione dei servizi.

Il progetto

L'obiettivo di Fleetmatica è aiutare le PA a pianificare e a ottimizzare il proprio ecosistema urbano sulla base delle reali necessità di mobilità. Questo progetto è suddiviso in 3 macro-fasi dinamiche che comunicano tra di loro e si arricchiscono col tempo.

. Rilevamento e analisi: fase di rilevamento dei dati cruciali relativi alla mobilità delle persone. Per fare questo Fleetmatica utilizza l'offerta di TIM - OLIVETTI - City Forecast che rileva i flussi di mobilità in una determinata zona;

. Gestione e ottimizzazione: una volta comprese le necessità di mobilità delle persone, l’ultimo step è fornire una piattaforma per la gestione di mobilità. Grazie all’imminente introduzione del 5G (ma già funzionante con il 4,5G), la piattaforma di gestione consentirà agli operatori di servizi di mobilità di effettuare in tempo reale diverse funzioni ed azioni;

. Servizi all’utente finale: l’applicazione sfrutta l’integrazione dei mezzi di trasporto dei principali erogatori di servizi di mobilità. In questo caso la crucialità del 5G permetterà all’utente di contare sempre sul percorso ottimizzato in real time oltre ad una visuale più ampia dell’offerta di mobilità multimodale.

Fleetmatica è un esempio di una risposta concreta alla necessità di rendere le città davvero smart, aiutando i Clienti a prendere le decisioni più corrette in tema di mobilità, in modo coerente e ragionato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come rendere le città più sostenibili ed evitare gli sprechi? Se ne parla ai Digital Innovation Days

Today è in caricamento