rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Powered By COMMED I A
Digital Transformation

Un passo nel Metaverso: la comunicazione aziendale come non si era mai vista

Fermi sulla soglia di un nuovo mondo digitale, non resta che entrarvi e colonizzarlo

Stiamo vivendo l’alba di una nuova era e molti di noi non se ne rendono nemmeno conto. È accaduto con l’avvento di Internet, prima, con la creazione degli smartphone, in seguito, con la nascita dei primi social network, più di recente e, oggi, ci ritroviamo ancora una volta su una soglia, più o meno pronti a valicarla e ad entrare in un nuovo mondo digitale. O meglio, in tanti nuovi mondi digitali. Un intero universo, per la precisione.

Già, perché quello che oggi viene comunemente definito Metaverso si può concretizzare in modi, forme e addirittura interi mondi, diversi e tutti da creare e popolare. 

Il Metaverso, questo sconosciuto: esperienza di vita o opportunità di business?

Ma cosa significa popolare il Metaverso? Vuol dire provare un’esperienza di vita virtuale altamente immersiva, interattiva e coinvolgente, in un mondo che risulti funzionale a esigenze concrete e reali, ma al contempo fantastico, in quanto popolato da personaggi, gli avatar, in grado di sostituirci nelle interazioni, nel lavoro, nello shopping e in tantissime altre attività. Già ora, nel Metaverso si tengono concerti virtuali con milioni di fan partecipanti, anteprime di trailer di pellicole, mostre museali, sfilate di moda...

5 termini che aziende e PA dovrebbero conoscere per affacciarsi al digitale

Il Metaverso, per come lo intendiamo oggi, è caratterizzato, quindi, da ambienti virtuali condivisi, da proprietà di beni digitali, da nuove forme di comunicazione e persino da nuove opportunità di business, sulle quali i grandi brand mondiali si stanno, non a caso, fiondando come avvoltoi.

Sono i big brand i veri pionieri del Metaverso

E proprio l’attenzione dei big brand per questo universo è ciò che risalta più all’occhio. Sono loro, al momento, quelli che possono permettersi di investire in questa nuova tecnologia e sfruttarla appieno per fini commerciali. È così che i grandi marchi del gaming, della tecnologia e della moda, più o meno alta, stanno iniziando a porre le basi per la futura colonizzazione.

Ecco, forse il Metaverso possiamo considerarlo proprio come un nuovo pianeta da colonizzare. Per farlo nel modo corretto, serve un’avanguardia di primi conquistatori che installino infrastrutture necessarie alla vita, che creino luoghi dedicati alla socializzazione, al lavoro e al commercio. A questi primi coraggiosi seguiranno masse di coloni, pronte a popolare il nuovo mondo e a costruirsi qui una nuova vita, che, in questo caso, non sostituirà completamente la precedente, ma viaggerà ad essa parallela, lasciandosi aperta, però, la possibilità di incrociarla se necessario.

Sarà questo doppio binario tra realtà fisica e digitale a riscrivere le regole del business, del marketing, della comunicazione e del consumo.

Un fenomeno trasversale che va compreso e interpretato

I marketer sono, quindi, oggi chiamati a imparare queste nuove regole e a supportare le aziende nella loro comprensione, per poter entrare con maggior consapevolezza nel Metaverso. Perché in futuro, non saranno solo i grandi brand a confrontarsi con tale realtà alternativa, in quanto ogni settore può potenzialmente venire “toccato” da questa nuova tecnologia.

Con il Metaverso, infatti, si possono realizzare sì mondi virtuali, ma le porte che questi aprono sono quelle della conoscenza, dell’integrazione, della cultura e della comunicazione.

Basti pensare che nel Metaverso gli studenti potranno seguire lezioni in presenza di Aristotele o di Cicerone, potranno camminare accanto ai dinosauri o vivere l’eruzione del Vesuvio in prima persona. Potranno parlare con Steve Jobs o presenziare a un concerto di Beethoven o dei Queen. Potranno letteralmente fare, osservare, studiare e imparare qualunque cosa.

L’impatto del Metaverso sulle strategie aziendali del futuro

Le derive commerciali saranno quindi inevitabili, così come lo sarà l’impatto che queste avranno sui brand e sulle strategie di branding. Proprio come oggi la comunicazione di un’azienda non può più prescindere da una presenza sui social, cosa fino a dieci anni fa non necessaria né pensabile, in futuro sarà il Metaverso la nuova “Piazza del Mercato”. 

Realtà aumentata e campagne ADS: benvenuti nella nuova frontiera dell’advertising

E diciamo “in futuro” solo perché oggi il fenomeno non ha ancora preso piede a tutto tondo, perché altrimenti dovremmo citare coloro che già ora hanno aperto la loro “bancarella-mondo” nel nuovo universo: Nikeland, Gucci Garden, Vans World sono solo alcuni tra i pionieri del Metaverso, senza contare la presenza di mondi popolati da appassionati gamer, primo fra tutti il celeberrimo Fortnite. Luoghi virtuali che registrano milioni e milioni di visitatori-giocatori-utenti e che danno una precisa idea del giro d’affari che presto si scatenerà attorno al Metaverso.

Un sistema aperto: le superpotenze digitali ci credono

Basti pensare che le grandi aziende tecnologiche, vedi Meta e Microsoft sono già proiettate alla fase successiva del Metaverso, quella che punta a un sistema aperto e interoperabile, che consenta cioè un proficuo scambio e una continua interazione tra operatori a tutti i livelli. 

Una fase, questa, che porterà ad esempio il remote working a un livello più alto ed efficace. Una fase che vedrà perfezionarsi sempre più gli attuali strumenti di accesso al Metaverso, oggi rappresentati, nella loro forma più evoluta, dal Quest Pro, il nuovo visore progettato dal team di Zuckerberg, ma che, in futuro, prevederà un più comodo accesso da smartphone o tramite banalissimi ma ultra-tecnologici occhiali da vista o da sole.

COMMED I A: strategie evolute di comunicazione digitale 

In ogni caso, non sono solo le aziende e gli utenti i protagonisti di questa gigantesca rivoluzione. Come detto, per comprendere appieno tutto questo universo di novità servono intermediari capaci di tradurne i linguaggi e interpretarne le tendenze. 

Le web agency più evolute si trovano oggi nella posizione perfetta per sostenere le aziende nel grande passo oltre la soglia del Metaverso.

COMMED I A  è una delle web agency italiane che si è affacciata al Metaverso con cognizione di causa, comprendendone le dinamiche e sperimentando strategie di comunicazione efficaci, coinvolgenti e immersive. 

L’affiancamento di professionisti esperti, in grado di trattare con competenza non solo l’approccio alla digitalizzazione, ma anche a queste sue forme più evolute, rappresenta un vantaggio competitivo per le aziende di domani, ma ancor più per quelle attuali che, se vogliono arrivare pronte al vero e proprio Big Bang del Metaverso, devono cominciare ad attrezzarsi sin da ora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento