rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Powered By COMMED I A
Digital Transformation

App per studiare: quali avere sullo smartphone per ottenere ottimi risultati

Studiare può essere impegnativo, ma con le app giuste organizzare il lavoro e ottenere risultati sarà semplice

Studiare, preparare esami o interrogazioni è impegnativo: gli argomenti da imparare sono tanti e il più delle volte non si riesce a pianificare lo studio. Appunti e mappe mentali sono la salvezza di ogni studente, ma spesso riuscire a trovare il quaderno giusto e lo schema che serviva diventa una vera e propria caccia al tesoro perché si è sommersi da fogli e post-it!

Per evitare di perdere tempo prezioso e rendere produttivo lo studio, chi l’ha detto che non si può ricorrere alla tecnologia? Smartphone e tablet si rivelano degli strumenti davvero utili se si utilizzano senza distrarsi e se si hanno le giuste app. Bisogna solo scaricarle sullo smartphone e cominciare a usarle.

Le 5 app per musei che rendono le visite ancora più coinvolgenti 

Appunti sempre in ordine con le app

Alle scuole superiori e all’università gli appunti sono fondamentali perché aiutano ad annotare i concetti principali, per non rischiare di perdere il fogli, le app da scaricare sullo smartphone sono:

  • Google Docs: muniti di un account Google si ha a disposizione un editor testuale su cui annotare progetti, appunti o idee perché l’app è in grado anche di creare fogli di calcolo, slide e grafici, tutto in modo gratuito
  • Goodreader: a scuola e all’università sempre più spesso si studia in gruppo ed è importante condividere gli appunti, con questa applicazione non solo si possono annotare i concetti principali, ma anche inviarli ai compagni di studio
  • Penultimate: se non si riesce proprio a rinunciare alla penna e al foglio, la versione 2.0 è questa app che permette di scrivere o disegnare a mano libera attraverso l’utilizzo di un pennino
  • Evernote: note vocali, appunti e annotazioni saranno sempre a portata di mano grazie a questa applicazione in grado di sincronizzarsi sul cloud e al sistema di tag che permette di organizzare con facilità le note. Dotata di un potente sistema di ricerca, è possibile ritrovare facilmente gli scritti a mano scansionati con la fotocamera
  • Notability: è un’app che consente di aggiungere note e scrivere qualsiasi cosa in poco tempo perché oltre alla ricerca delle parole è possibile utilizzare il comando vocale
  • Simplenote: come le altre applicazioni per prendere appunti, può creare note su cui posizionare tag che ne facilitano la ricerca

Mappe e schemi per facilitare lo studio

Ricordare tutto quello che si studia può essere difficile, ma con alcuni trucchetti come le mappe mentali o le flash cards diventa molto più semplice, poi se in aiuto arriva la tecnologia è un vero gioco da ragazzi. Tra le migliori app di questo tipo ci sono:

  • X-Mind: il software gratuito crea e gestisce le mappe mentali realizzando grafici differenti a seconda delle esigenze e la possibilità di condividerli con gli altri studenti sui diversi dispositivi
  • iMindMap: creare, modificare, aggiornare e condividere le mappe mentali è semplice con questa app che oltre ad essere facile da utilizzare, si basa sulle immagini per facilitare la memorizzazione
  • Anki: le flash cards sono il modo migliore per memorizzare i concetti e per averle nella versione digitale, bisogna scaricare assolutamente questa applicazione. Sui differenti device, grazie alla sincronizzazione, si avranno a disposizione tutte le cards per studiare in ogni momento

Divario digitale in Italia: cos’è e come si può superare 

Un’app per ogni materia

Ognuno ha le sue materie preferite in cui eccelle e quelle in cui ha più difficoltà, in entrambi i casi il digitale diventa lo strumento per migliorare o colmare alcune lacune, tra le app principali si possono utilizzare:

  • PhotoMath: basta fotografare gli esercizi e in pochi secondi si ottiene la soluzione con tutte le spiegazioni e i calcoli, un’app che è un vero e proprio tutor tascabile
  • iMatematica Pro: con questa applicazione grazie alla grafica intuitiva si studieranno teoremi, formule e ci si potrà esercitare nei quiz in modo semplice
  • Duolingo: la piattaforma perfetta per chi vuole imparare l’inglese, ma fa fatica, utilizza le immagini e i video per migliorare l’apprendimento. Strutturata come un videogioco, mette a disposizione una serie di “vite” che diminuiscono ad ogni errore e, se si rimane senza, si è costretti a ricominciare ogni lezione
  • Greco Antico App: l’app a pagamento permette di studiare il greco in modo intuitivo e avere ottimi risultati in pagella
  • iLatinista: per molti studenti il latino è una lingua difficile da imparare e per realizzare traduzioni accurate, questa applicazione con abbonamento mensile aiuta a non commettere più errori

Per migliorare la concentrazione

Non sempre si ha la giusta concentrazione quando si studia, per evitare di distarsi, gli smartphone, contrariamente a quello che si pensa possono essere un’ottima soluzione, bisogna solo scaricare le app che permettono di non distrarsi come:

  • Forest: se si sogna di piantare un albero e vederlo crescere allora si deve avere questa app e soprattutto rimanere concentrati! All’inizio della sessione di studio, si deve piantare un seme e più passa il tempo senza utilizzare il telefono e più la pianta cresce fino a creare una foresta, un modo speciale per dire che si sta lavorando bene
  • Productivity Challenge Timer: se si è alla ricerca della giusta motivazione per iniziare a studiare, allora bisogna avere assolutamente sullo smartphone questa applicazione che invia messaggi per spronare ed evitare distrazioni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento