rotate-mobile
Powered by Lega del filo doro
Disabilità

Un nuovo Centro per sostenere tanti bambini e adulti sordociechi e con gravi disabilità

Il Presidente della Lega del Filo d’Oro spiega l’importanza del nuovo Centro Nazionale

Ogni individuo ha diritto ad essere felice e a sviluppare le proprie potenzialità, piccole o grandi che siano.
Purtroppo, ci sono casi in cui questo diventa difficile: per le persone con sordocecità e pluriminorazione psicosensoriale, e per le loro famiglie, infatti, spesso si presentano ostacoli che sembrano insormontabili.

La Lega del Filo d’Oro, dal 1964, si pone al fianco di queste persone, impegnandosi per accogliere, aiutare e offrire loro un supporto.

Ecco perché il 30 marzo 2023 è stato un giorno speciale; in questa data, infatti, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stato inaugurato il nuovo Centro Nazionale della Lega del Filo d’Oro.
Un traguardo importante e fortemente voluto, in quanto rappresenta un passo importante per poter aiutare un sempre maggior numero di persone con sordocecità e pluriminorazione psicosensoriale, dando sollievo e sostegno anche ai loro familiari.

Cercare di raggiungere sempre più persone

Nel dicembre del 2017 è stato inaugurato il primo lotto, che comprende il Centro Diagnostico, i Servizi Educativo-Riabilitativi e Sanitari, i Trattamenti Intensivi e le Attività Istituzionali.

Questo secondo lotto va, quindi, a completare il progetto di aiuto e di accoglienza già in atto.
Sono state implementate le residenze per gli ospiti che usufruiranno dei servizi della Fondazione a tempo pieno. Inoltre, sono state realizzate piscine, palestre, cucina, mensa lavanderia, oltre alle foresterie per accogliere le famiglie.


Spiega Rossano Bartoli, Presidente della Lega del Filo d’Oro:

Ci si prende cura del bambino e della famiglia [...] Ospitiamo, per il periodo del trattamento iniziale, anche la famiglia, che partecipa attivamente e aiuta i professionisti a fare la diagnosi”.

L'inaugurazione del nuovo Centro Nazionale è un successo ottenuto grazie al contributo di moltissime persone, dato che oltre il 70% delle entrate derivano dalle donazioni di privati, aziende e fondazioni.
È solo grazie alla generosità dimostrata, quindi, che la Lega del Filo d’Oro può continuare ad offrire interventi educativo-riabilitativi personalizzati di elevata qualità.

Per questo, l’aiuto di tutti è importante e, in questo periodo, si può dare il proprio contributo devolvendo il proprio 5x1000 alla Lega del Filo d’Oro.

Come afferma Rossano Bartoli:
Grazie al 5x1000, riusciamo a programmare il nostro futuro e l’ulteriore sviluppo che vogliamo dare, quindi nuovi servizi e nuove persone raggiunte”.

Per destinare il proprio 5x1000, è sufficiente inserire il codice fiscale 80003150424 e la propria firma nella dichiarazione dei redditi nell’area dedicata al sostegno agli Enti del Terzo Settore: un gesto semplice, che non costa nulla, ma che vale tanto. Un aiuto prezioso per tante famiglie, in tutta Italia.

Video popolari

Today è in caricamento