Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Earth Day Italia Italia

Diamo voce alla responsabilità, è il nostro impegno per la Terra

Earth Day Italia promuove una nuova coscienza ambientale e la sfida di questo spazio è farlo a partire dai piccoli-grandi gesti quotidiani sul territorio. Perché il cambiamento dipende dalla responsabilità personale di ognuno

Responsabilità. Se a indicare il senso della nostra avventura e del nostro impegno dovessimo scegliere una sola parola, sarebbe quella la prescelta. Prima ancora che sostenibilità, ecologia, ambiente o green economy, scegliamo la responsabilità declinata nel suo significato di impegno personale, dovere imprescindibile che ciascuno indossa nella quotidianità. Per quanto sta in lui. 

Earth Day Italia è il principale partner italiano dell’Earth Day Network, l’ONG internazionale fondata nel 1970 da Danis Hayes dopo la celebrazione della prima Giornata della Terra il 22 Aprile 1970. Dal 2007 lavora per promuovere, anche in Italia, la formazione di una nuova coscienza ambientale e, attraverso concerti, manifestazioni, campagne sociali e di comunicazione, celebra la terra sostenendone la salvaguardia.

Sono proponimenti enormi, ma la vastità degli obiettivi e l’immensità delle battaglie e dei problemi legati all’ambiente non deve rischiare di scoraggiare. La difficoltà della sfida ecologica globale non può finire per essere l’alibi per lasciarsi sopraffare dal senso di impotenza. I gesti di ogni giorno, le azioni e le attenzioni quotidiane possono fare la differenza e questa è la missione a cui ciascuno deve sentirsi chiamato, senza diserzioni, con responsabilità.
È la raccolta differenziata fatta con cura in casa propria, perché con il riciclo del vetro in Italia si risparmiano in un anno 400mila tonnellate di petrolio. È l’utilizzo consapevole della macchina, perché 10 km percorsi in autobus invece che in automobile evitano l’emissione in atmosfera di più di 1,5 kg di CO2. È l’attenzione a fare sempre lavatrici a pieno carico, perché permette di risparmiare dagli 8 ai 10mila litri di acqua all’anno. È la scelta di non buttare il cibo, quando in Italia ogni persona ne getta mediamente 108 kg all’anno. È l’impegno a spegnere il computer in ufficio durante la pausa pranzo, perché se solo cento persone lo facessero, si risparmierebbe energia equivalente a 8 kg circa di anidride carbonica in atmosfera.
Sono solo pochi esempi, che danno però il senso dell’importanza della responsabilità personale, verso se stessi, verso gli altri e verso la Terra. Solo con questa consapevolezza e con la presa d’atto che il cambiamento comincia da noi possiamo invertire la rotta e instillare di nuovo la fiducia nel futuro, nonostante i troppi dati catastrofici.

Perciò in questo spazio - che inauguriamo, e sembra davvero un bell’auspicio, proprio nella Giornata Mondiale dell’Ambiente -  vogliamo soprattutto raccogliere gli sforzi, le lotte, le denunce, gli impegni, le scommesse “verdi” messi in atto quotidianamente nelle singole realtà locali, per dare voce ai piccoli-grandi gesti che assieme compongono la trama di una storia che può ancora avere il lieto fine. Solo attraverso questi passi concreti possiamo allargare l’orizzonte a osservare il cammino delle politiche verdi, le nuove opportunità di crescita aperte dal green, la ricchezza fragile delle biodiversità, le strategia di ampio respiro sull’uso efficiente delle risorse. E unendo le tante tessere dare corpo al mosaico rappresenta la forza della responsabilità, sicuri che sia l’arma migliore per affrontare le sfide ambientali del presente e del futuro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diamo voce alla responsabilità, è il nostro impegno per la Terra

Today è in caricamento