Lunedì, 18 Ottobre 2021
Content

Gamification e mappatura delle area di ricarica: un progetto a misura di e-bike

Grazie alla collaborazione tra un provider energetico e un'app, pianificare le proprie pedalate non è mai stato così smart

La discussione sulla necessità di ripensare in modo radicale la mobilità e le sue regole in chiave sostenibile è più che mai attuale. E la e-mobility sembra essere sempre più una risposta efficace sia in termini ecologici, sia in termini di comodità per l’utente. Ecco allora che le nostre città hanno cominciato a popolarsi non solo di automobili e scooter elettrici, ma anche di biciclette elettriche.

Percorsi ciclabili e punti di ricarica

Per creare un sistema infrastrutturale in grado di rispondere alla diffusione delle e-bike, sono stati creati veri e propri percorsi dedicati dotati di postazioni di ricarica e rastrelliere, al fine di semplificare la mobilità degli appassionati di due ruote.

Ad esempio, grazie alla collaborazione con komoot – l’app di riferimento per la pianificazione e la navigazione di percorsi per lo sport outdoor – Repower ha lanciato DINAclub, un nuovo circuito di cicloturismo che suggerisce ai ciclisti specifici percorsi ciclabili ben presidiati da punti di ricarica per le loro e-bike.

In che modo? Consultando le mappe komoot i biker potranno individuare facilmente tutte le strutture di ricarica del circuito DINAclub, segnalate dall’applicazione sia come luoghi di sosta lungo i percorsi ciclabili promossi da Repower, sia come punti di ricarica per le e-bike.

Immediatamente riconoscibile sia per la presenza di un totem identificativo sia per il modernissimo design disegnato dal compasso d’oro Makio Hasuike, la rastrelliera DINA – adatta sia agli spazi indoor che alle aree outdoor  – permette la sosta di sette e-bike e la ricarica contemporanea di quattro unità.

Partecipa al contest per vincere premi esclusivi

Ma le rastrelliere DINA non sono solo un punto di ricarica: attraverso la scansione del QR code presente su ogni DINA, i ciclisti potranno accedere gratuitamente alle mappe di komoot – un servizio altrimenti a pagamento – e vincere i premi riservati ai biker più attivi del circuito DINAclub.

Quella promossa da Repower, insomma, è un’iniziativa che incentiva una nuova forma di mobilità pulita e sostenibile con il coinvolgimento attivo delle utenze attraverso la gamification e restituendo un’esperienza sulle due ruote piacevole e confortevole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gamification e mappatura delle area di ricarica: un progetto a misura di e-bike

Today è in caricamento