rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
L'importanza delle luci LED

Consumi ridotti, lunga durata e sicurezza: perché investire nell’illuminazione a LED

Dotarsi di lampadine a LED è, per le aziende, il primo importante passo in direzione dell’efficientamento energetico

Un po’ per l’importanza della posta in gioco, un po’ per poca conoscenza della materia, quando immaginiamo un’azienda mettere a terra un processo finalizzato all’efficientamento energetico, siamo istintivamente portati a pensare a grandi investimenti, a tecnologie sofisticate e a interventi invasivi sul luogo di lavoro.

In realtà, ottimizzare i consumi e ridurre di conseguenza l’impatto della propria azienda sull’ambiente – senza avere ripercussioni negative in termini di produttività e qualità dell’offerta – è più semplice e meno oneroso di quel che si tende a immaginare. In che modo? Dotandosi, per esempio, di lampadine a LED.

I vantaggi della lampadine a LED

Non è un caso, infatti, che negli ultimi anni i sistemi di illuminazione che sfruttano la tecnologia LED si siano diffusi a macchia d’olio sia in ambito privato che aziendale.

La ragione principale di questo successo va ricercata innanzitutto nei consumi: le lampadine a LED consumano infatti fino al 90% di energia in meno rispetto alle lampadine alogene o a incandescenza. Se dunque è innegabile che il costo di una lampadina a LED è maggiore, è anche vero che questa spesa viene facilmente ammortizzata nel tempo grazie ai consumi ridotti.

Non solo consumi minori, ma anche una durata decisamente maggiore nel tempo: le lampadine a LED hanno una vita media di 50.000 ore contro le circa 1.000 di una lampadina a incandescenza e le 2.000 di una lampadina alogena. Ancora una volta, l’investimento iniziale viene compensato e assorbito da una durata nel tempo sensibilmente maggiore.   

Risparmio, ma anche sicurezza: differentemente dalle lampadine alogene e a incandescenza che si surriscaldano fino a diventare roventi – con una serie di rischi che vanno dalle macchie sulle pareti fino all’incendio –, la tecnologia LED disperde solo una minima parte dell’energia elettrica come calore e impedisce quindi un tale surriscaldamento e i rischi annessi.

Una tecnologia ecologica

Vi è infine un’ultima ragione che spinge sempre più aziende nella direzione di questa tecnologia: quella a LED è per distacco la tipologia di illuminazione più green ed ecologica presente sul mercato. Chiaramente il minor consumo di energia sopra accennato fa sì che l’impatto sull’ambiente di queste lampadine sia notevolmente ridotto. Inoltre le lampade a LED non contengono mercurio tossico, a differenza delle lampadine a basso consumo energetico.

Pertanto, dotare la propria azienda di un simile sistema di illuminazione contribuisce a diminuire l’impatto della stessa sull’ambiente; una scelta etica, insomma, che favorisce un posizionamento privilegiato sul mercato e impegna l’azienda in prima linea nel processo di transizione verso un futuro più green e rispettoso dell’ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consumi ridotti, lunga durata e sicurezza: perché investire nell’illuminazione a LED

Today è in caricamento