rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Powered by Repower
energia

Mobilità sostenibile: a che punto siamo?

Un report stilato da un player energetico fotografa i trend del settore dalla mobilità

In quanto evento dalla portata globale, la pandemia da Covid-19 ha rappresentato e rappresenta un momento storico di cesura in cui abbiamo visto cambiare dinamiche sociali, modelli di consumo e valori delle comunità. In altre parole, il mondo pre-pandemia non coincide con quello post-pandemia.

Uno dei macro-ambiti in cui la pandemia ha sicuramente accelerato l’evolversi di alcune dinamiche già in atto, è quello della mobilità, che ha visto rafforzarsi il trend legato alla sostenibilità e alla transizione energetica.

Il trend positivo dell’e-mobility

1600x900_WP_cover_businessOnline-2

Questa tendenza è stata messa perfettamente in luce nel sesto White Paper di Repower – uno dei principali player attivi nel settore energetico e in prima linea nel sostenere forme di mobilità sostenibile –, una fotografia puntuale delle tendenze mondiali in materia di mobilità grazie a un’approfondita analisi dei dati e a riflessioni sul futuro del settore e sull’impatto dei modelli di transizione energetica e sulle loro implicazioni.

Il primo e significativo dato che emerge dal report è, a livello globale, il netto calo nel 2021 –  causato dai ciclici lockdown e dalle restrizioni – di immatricolazioni di auto: in Italia parliamo di un -24% rispetto al 2019 con un picco – negativo – ad ottobre del -35,7%.

Del tutto opposto, invece, il trend dell’e-mobility: lo scorso anno le immatricolazioni di veicoli full electric BEV e ibridi PHEV sono passate da 59.900 a 136.854. D’altronde, la svolta green è ormai un fenomeno reale. Basti pensare al grande aumento di vendita delle biciclette elettriche e non. Anche qui, i dati parlano chiaro: l’incremento di biciclette vendute nel 2021 sul 2019 è stato del 44%.

Tutti i vantaggi della mobilità elettrica e gli incentivi 2022

Sostenibilità e innovazione

Dati ma non solo: il documento prodotto da Repower affronta anche temi legati all’attualità, come il futuro della mobilità e la transizione energetica, problemi quali la domanda mondiale della componentistica, i modelli di micromobilità e mobilità condivisa e focus sui fondi del PNRR proposto dal Governo con l’obiettivo di far ripartire il Paese dopo la crisi sanitaria.

Infine, una parte del report è focalizzata su una riflessione a 360° sulla sostenibilità e la sua portata innovativa, su analisi intorno al concetto di smart city e sul ruolo della tecnologia e del web nell’incentivare la popolazione a sposare forme di mobilità green.

Insomma, oltre ad essere un documento esaustivo e lucido nell’inquadrare l’andamento globale della mobilità, il “White Paper – mobilità sostenibile e i veicoli elettrici” è al tempo stesso un tassello di quel progetto di ampio respiro che ne ha fatto di Repower un punto di riferimento in materia di sostenibilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento