rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Fieracavalli

Il piacere di visitare una fiera equestre, tra prodotti western e buon cibo

Mercatini vintage e stand dedicati, per un look da veri cowboy

Partecipare ad una fiera è sicuramente una grande opportunità per venire a contatto in maniera approfondita e dinamica con un settore che ci appassiona; ciò non è del tutto scontato in un'era come quella attuale, dove il digitale e le connessioni a distanza sono gli attori principali. Quale migliore occasione quindi per immergersi a 360 gradi in una realtà che tanto ci interessa?  Questa esperienza è resa ancora più speciale se la fiera di riferimento ha una lunga storia alle spalle e affonda le radici nell’evoluzione del territorio dove ha avuto origine.

Tra queste, nel mondo equestre, si distingue Fieracavalli: oltre a far conoscere i cavalli in ogni loro aspetto, presentando le varie razze, organizzando competizioni sportive e spettacoli, la manifestazione non tralascia affatto il suo aspetto espositivo.

Cavalli, prodotti made in Italy e artigianato

Fieracavalli, giunta alla sua 123ª edizione, riserva infatti uno spazio anche a centinaia di stand di artigiani e produttori made in Italy, che, per l’occasione, offrono i propri prodotti a prezzi particolarmente competitivi.
Chi ha voglia di passare del tempo in allegria, può curiosare tra gli espositori allestiti, dove si potranno trovare i più importanti marchi di abbigliamento, accessori e attrezzature per l’equitazione, vestiti casual per le giornate in campagna, articoli regalo e molto altro ancora.

Prodotti per tutti i gusti

Lo spazio espositivo è predisposto per accogliere 300 aziende, provenienti da oltre 10 Paesi, pronte a presentare prodotti e tecnologie di varia natura, sia made in Italy che internazionali.
A seconda del padiglione, si possono trovare offerte differenti, dedicate a vari tipi di acquirenti.

Nel Padiglione 7 saranno disponibili prodotti di marchi d’élite.
Tra i kep di spicco c’è il nuovo Kooki Lady targato Kask, un caschetto composto da due gusci con sistema a iniezione ed un'imbottitura interna in tessuto idrofilo traspirante e antibatterico dotata di fit-system integrato.
Safe Riding rilancia con la nuova versione delle sue staffe S-Light, rendendole adatte ai giovani appassionati. Infatti, grazie al minore spazio fra pedana e arco di sicurezza, le staffe S-mini mantengono tutte le qualità in un formato più piccolo e più leggero, adatto per i bambini dai 6 ai 14 anni.
Selleria Equipe, invece, presenta in fiera la sella EK Allegra, dal design completamente rinnovato, dotata di arcione in carbonio per un fit ottimale, nel rispetto del garrese e del movimento di spalle del cavallo.

Presso il Padiglione 6, l’azienda eQuick lancia ufficialmente sul mercato l’unica stinchiera al mondo con un peso intercambiabile dal vario calibro (max. 500 gr a gamba come da regolamento FEI), che può essere svitato e cambiato con uno più leggero, in base alle esigenze del proprio cavallo.
Torna, anche, l’outlet dei prestigiosi stivali Parlanti, che offre i suoi prodotti a prezzi, davvero, vantaggiosi.
Spazio anche allo stile western da Comancheros, tra cappelli, bolo tie, camice ed anche esclusivi chaps in pelle di vitello lavorati a mano e realizzati con più di 3.000 Swarovski originali a capo.

Il Padiglione 4 è riservato a proposte commerciali specializzate.
Non mancano, poi, le proposte legate al cibo: presso le aree esterne, infatti, si potrà gustare una ricca varietà di street food regionale.

Il villaggio delle tradizioni

Passeggiando presso le aree esterne C e D, si può passare da una regione all’altra, assaporando le migliori ricette regionali da strada.
È possibile gustare costate ed hamburger della prelibata carne maremmana di vitelli allevati allo stato brado, presso il Maremma Burger.
Oppure, si può cogliere l’occasione per assaggiare il miglior panino italiano 2021 prodotto da Porcobrado: 100 ore di lavorazione tra cottura lenta ed affumicatura, per arrivare alla succulenta tenerezza giusta, posta all’interno del pane di grano antico toscano macinato a pietra.
Da provare, poi, la bevanda tipica dei periodi freddi: con il vino veronese dell’azienda agricola agrituristica Sol de Montalto viene preparato, al momento, il vin brûlé, servito con delle castagne calde.
Per concludere con la dolcezza, irrinunciabili i cannoli siciliani della Pasticceria Primavera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il piacere di visitare una fiera equestre, tra prodotti western e buon cibo

Today è in caricamento