Domenica, 20 Giugno 2021
Gamechangers

Imprenditoria ed economia circolare: il futuro spiegato a giovani startupper

Fino al 30 giugno è possibile iscriversi gratuitamente allo Human Knowledge Lab di Joule

In un mondo sempre più orientato verso concetti di sostenibilità ambientale, economia circolare e risparmio energetico, anche il mondo dell’imprenditoria deve imparare ad adeguarsi. E imparare è sicuramente il termine più corretto, perché quando entrano in gioco paradigmi nuovi, è necessario interiorizzarli e farli propri se si vuole arrivare a valorizzare concretamente idee innovative e sostenibili.

Ad aiutare e sostenere in questo obiettivo i giovani startupper del futuro è Eni, che, attraverso l’iniziativa Human Knowledge Lab di Joule, apre le porte di un futuro diverso a tutti coloro che hanno un progetto imprenditoriale innovativo nel cassetto, pronto per essere realizzato. 

Iscrizione gratuita per la scuola di impresa Joule

C’è tempo, infatti, fino al 30 giugno per iscriversi al percorso formativo gratuito offerto da Joule, la scuola di Eni per l’impresa, dedicata al potenziamento di iniziative imprenditoriali particolarmente virtuose in tema di sostenibilità. In cosa consiste HK Lab è presto detto: si tratta di un format didattico innovativo in grado di fornire ai partecipanti strumenti e competenze relativi ad aspetti trasversali a tutti i settori, utili a validare la propria idea imprenditoriale, che sarà valutata sotto l’aspetto dell’innovazione in ottica di sostenibilità, di economia circolare e della transizione energetica, indipendentemente dal settore di appartenenza.

A tal proposito il percorso si articolerà in varie fasi, a cominciare da quella delle candidature, con la quale si selezioneranno i progetti più interessanti che potranno partecipare al percorso formativo vero e proprio. Questo inizierà a settembre presso la sede Eni dedicata alla formazione a Roma e prevede un impegno di 7 giorni full-time. 

CIT_1895-2

Cosa prevede il Programma Human Knowledge Lab

Al termine di questa settimana intensiva, verrà premiato il progetto più meritevole con un percorso di incubazione e mentorship erogato tramite PoliHub, l’Innovation Park Startup Accelerator del Politecnico di Milano, che dà il suo contributo in veste di partner d’eccellenza di Joule. Ai due migliori progetti, inoltre, sarà dato accesso a un pacchetto di servizi personalizzati Eni tramite Energizer, l’acceleratore d’impresa di Joule, che fornirà una consulenza sulla base delle esigenze imprenditoriali dei singoli team di lavoro.

Il programma prevede inoltre una fase preparatoria di onboarding da remoto e uno sviluppo delle competenze trasversali e soft skills, il tutto supportato da un approccio didattico coinvolgente e laboratoriale, nel quale si alterneranno interventi di founder di startup, di esperti Eni e di professionisti esterni provenienti dall’ecosistema dell’innovazione, da Business School e contesti accademici di eccellenza.

Startupper di tutta Italia, ecco la vostra occasione

Eni si conferma, dunque, catalizzatore di innovazione e azienda orientata a un futuro sostenibile che vede coinvolti tutti, imprenditori e startup in primis. Lo fa, non a caso, in un momento storico di grandi sfide e profonde trasformazioni, con una scuola che mira a produrre una nuova generazione di imprenditori lungimiranti e responsabili sotto il profilo della transizione energetica in atto, i quali desiderino imparare e crescere insieme a una comunità di professionisti, uniti sotto il segno dell’innovazione sostenibile.

È possibile iscriversi per partecipare all'iniziativa sul sito dedicato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditoria ed economia circolare: il futuro spiegato a giovani startupper

Today è in caricamento