rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
EARTH DAY

Earth Day Italia: un’associazione in prima linea per la salvaguardia del pianeta

Un’associazione no profit che mira a fare rete sui problemi ambientali. La storia di Earth Day Italia e delle sue numerose iniziative

Qualche articolo fa abbiamo parlato dell’Earth Day, la Giornata Mondiale della Terra, ossia la più grande manifestazione ambientale del pianeta, nata nel 1970 e che si celebra il 22 aprile in tutto il mondo. Esistono però attività e network che propongono una comunicazione ambientale e qualificata per 365 giorni l’anno.

Un’associazione su tutte è Earth Day Italia, sede italiana ed europea dell’Earth Day Network di Washington, l’ONG internazionale che promuove la Giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite. Earth Day Italia non ha alcuna speculazione di carattere politico ed economico, ma si impegna specificamente sul fronte della comunicazione in tema di cambiamento climatico e mira a creare degli spazi di sensibilizzazione, comunicazione e intervento volti alla salvaguardia del nostro pianeta.

Le principali iniziative di Earth Day Italia

“Il nostro è un grande megafono che vuole dare voce a tutta la forza buona del Paese” ha affermato Pierluigi Sassi, fondatore dell’associazione. L’associazione, nel corso della sua esistenza, ha creato numerosi progetti che mirano a instaurare una rete di dialogo tra le tante realtà impegnate nella sostenibilità. A partire da #OnePeopleOnePlanet, una maratona di 12 ore trasmessa sul canale streaming Rai Play, in onda anche quest’anno il 22 aprile, in occasione della Giornata Mondiale della Terra.

Pierluigi Sassi Presidente Earth Day Italia-3
Pierluigi Sassi, Presidente Earth Day Italia

I 4 rischi legati al cambiamento climatico per l'Europa

Durante l’evento si susseguiranno servizi e talk che toccheranno un ampio spettro di tematiche. Dallo sport all’innovazione, passando per la sanità e l’istruzione. I numerosi interventi toccheranno altrettanti programmi radio televisivi per amplificare al massimo l'onda d'urto mediatica.

All’interno dell’evento c’è un impegno che coinvolge direttamente gli artisti: si chiama Artisti per la Terra e prevede la presenza di musicisti, cantanti ma anche attori e poeti che porteranno la loro testimonianza attraverso mille forme. Quest’anno la musica e l’arte vengono raccontate attraverso collegamenti con altre parti del mondo: un’occasione non solo per sensibilizzare, ma anche per dare voce ai tanti artisti che quotidianamente si impegnano a favore dell’ambiente.

Dai giovani per i giovani

Voci giovani per i giovani. Le moderne generazioni sono fondamentali per diverse ragioni. “In primis i giovani sono le vittime di questa situazione, pur non avendo fatto niente per meritarsi questo disastro.” – ha affermato Pierluigi Tassi – “Ma sono i portatori del cambiamento. Intervenire sui giovani vuol dire creare una generazione di dirigenti, manager e uomini di cultura, che può arrivare a decisioni positive in maniera rapida”.

Oggi è possibile adottare un ghiacciaio

Papa Francesco: un esempio per l’ambiente

Un personaggio che ha fatto la differenza - e la Storia, dal momento che è stato il primo a dedicare al tema un’enciclica - è Papa Francesco: nel 2015 ha parlato pubblicamente e a più riprese di ambiente e impegno sociale. Nello stesso anno, grazie a questo sforzo, sono stati effettuati i primi Accordi di Parigi.

Earthday_giovani_Papa_Francesco-2

“Grazie a lui non abbiamo più alibi” ha continuato Tassi. In effetti, se tutti partecipassimo in modo così attivo, creeremmo il giusto effetto domino, atto a coinvolgere la maggior parte della popolazione, molto spesso ancora ignara dei pericoli del cambiamento climatico e delle sue conseguenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Earth Day Italia: un’associazione in prima linea per la salvaguardia del pianeta

Today è in caricamento