rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
publisher partner
Gamechangers

Una moda più sostenibile per rispettare il pianeta: scopri come dare un contributo

Piccole scelte quotidiane per grandi cambiamenti, questo il messaggio di cui l’iniziativa vuole farsi portatrice

Quella della sostenibilità è una tematica sempre più diffusa e discussa, che coinvolge numerosi settori, compreso quello della moda.
A tal proposito, i clienti sono sempre più informati ed esigenti, mentre aumentano le aziende che si impegnano per sviluppare una produzione più responsabile.
Per poter parlare di ‘moda sostenibile’, però, è necessario che vengano rispettati dei requisiti.
Il processo produttivo, ad esempio, deve essere rispettoso dell’ambiente e non dannoso per le persone.
I materiali impiegati devono impattare il meno possibile sull'ambiente; vengono, quindi, privilegiati materiali innovativi, eco certificati e riciclabili. Del resto, abbiamo a disposizione un solo Pianeta ed è imprescindibile prendersene cura.
Inoltre, è necessario che si presti attenzione al benessere e ai diritti dei lavoratori, supportando le comunità indigene che collaborano alla realizzazione dei capi.
Oltre che lo sfruttamento delle risorse ambientali, infatti, va affrontato anche quello delle persone che, in alcuni paesi, operano nel settore in condizioni inique.
Questa prospettiva vede Natura e Cultura come alleate verso un nuovo modo di vivere la moda.

Un progetto per celebrare il Pianeta

Per questi motivi, Rinascente ha deciso di affrontare il tema della responsabilità nella moda e nel design promuovendo, nel mese di Aprile, la campagna Earth Lovers - Small Habits, Big Changes.
Il significato è semplice e diretto: ‘small habits’ indica come ogni scelta, per quanto piccola, abbia in sé la capacità di influire sulla realtà attuale; come tante piccole gocce nel mare, infatti, queste scelte portano a ‘big changes’, sia nel settore della moda che in altri ambiti.

7 imperdibili applicazioni per smartphone che strizzano l'occhio all'ambiente

In collaborazione con i brand partner, Rinascente ha organizzato diverse iniziative, volte a mettere in pratica i propri valori fondanti, tra cui rispetto e ricerca.
In questo modo, l’Azienda riconferma, e sottolinea ulteriormente, la propria evoluzione da House of Brands ad House of Values, promuovendo un modo alternativo di concepire il settore moda e tutto ciò che ci gira attorno.

Esplorare la sostenibilità a 360° attraverso eventi e iniziative

A partire dal 19 Aprile i nove store del gruppo Rinascente si tingono di verde, accogliendo al loro interno iniziative dedicate al green e alla sostenibilità.
Sono state, quindi, disposte delle aree allestite con i prodotti dei brand che hanno deciso di collaborare al progetto.
Pur nella loro diversità, questi brand hanno un importante punto in comune: l’impegno etico nei confronti delle comunità e dell’artigianalità locale, il rispetto del benessere del pianeta e degli animali e l’interesse nella tutela dell’ambiente, in ogni sua forma, attraverso processi produttivi ecologicamente responsabili.
Tra i vari partner si annoverano esperti del settore green, come Orticola (istituzione italiana volta a promuovere la conoscenza delle piante, dell’arte dei giardini e del paesaggio vegetale spontaneo), Satoshi (talentoso flower designer), Crespi Bonsai (punto di riferimento per il mondo del bonsai), Cactusmania (vivaio specializzato nella produzione e vendita di piante grasse), Tillandsia (esperta nella produzione di ‘piante dell’aria’), Plantophille (che unisce l’amore per le piante a quello per gli accessori per la casa) e molti altri.

Particolarmente vivace lo store Rinascente di Milano piazza Duomo; anche qui sono state allestite aree dedicate ai diversi partner che arrivano dal mondo green e food, ma non solo; per due settimane, infatti, presso lo store si terranno una serie di esperienze uniche, a tema di recupero, rivolte principalmente a giovani designer con una forte propensione per la moda e lo stile.

L'artista e influencer Giotto Calendoli si occuperà di tenere workshop con studenti e saranno organizzate sessioni di personalizzazioni eseguite dal vivo.
Inoltre, sarà possibile ammirare una selezione di camicie, bandana, pantaloni, giacche upcycled e la collezione lifestyle dell’artista.

La sostenibilità passa anche dal prolungare il ciclo di vita dell'abbigliamento.  Per questo è interessante l’iniziativa di Vestiaire Collective, celebre piattaforma dedicata alla vendita di capi firmati di seconda mano, che ha messo a disposizione un «drop off point».
Qui, i clienti possono lasciare i capi di abbigliamento che non usano più e che vorrebbero, quindi, vendere attraverso l’app.

vestiaire-collective-drop-off-point-2

Per l’occasione, inoltre, sono stati allestiti dei temporary store dedicati ad abbigliamento e accessori, di brand quali Vernisse, Antonio Marras e Junk eyewear.

Con allegria e leggerezza, Rinascente desidera, così, focalizzare l’attenzione sull’ambiente e sul fatto che, ognuno, debba prendersene cura, con piccole ma importanti scelte quotidiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento