rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
#gamechangers

«Vi racconto che cos'è la fusione magnetica», l'energia che "imita" il Sole e le stelle

Energia pulita e costante grazie alla fusione magnetica. Obiettivo decarbonizzazione entro il 2050. La video-intervista a Eliana De Marchi, responsabile del dipartimento di fusione magnetica di Eni, targata GameChangers

Quello di limitare le emissioni di CO2 e di ottenere energia più pulita e disponibile per tutti è un traguardo che, per il bene del pianeta, a detta di molti va necessariamente raggiunto. Lo ricordano i 17 punti per uno sviluppo sostenibile presenti nell’Agenda 2030 e lo sottolinea il grande impegno profuso da vari attori che operano nel settore energetico.

La video-intervista di Gamechangers

Tra gli attori di questa transizione energetica c'è Eni, da anni impegnata nella decarbonizzazione (zero emissioni di CO2).  L’Azienda ha stilato una road-map, che punta a raggiungere la carbon neutrality nel 2050.

Per ottenere questo risultato, Eni sta lavorando su più fronti, impiegando tecnologie innovative e digitalizzazione nelle sue strategie a breve, medio e lungo termine.

Noi di GameChangers abbiamo voluto scoprirne di più in questa video-intervista con Eliana De Marchi, responsabile del dipartimento di fusione magnetica di Eni.

Come "imbottigliare" una stella

L’energia rinnovabile, ha ovviamente rilevanza nel processo, tant'è che Eni ha preso parte ad alcuni importanti progetti: in collaborazione con il Politecnico di Torino e con lo spin-off dello stesso Politecnico "Wave for Energy", è stato sviluppato un innovativo sistema in grado di convertire il moto delle onde in energia elettrica. Inoltre Eni ha preso parte alla realizzazione del più grande parco eolico in sviluppo nel nord della Gran Bretagna. Eni ha effettuato numerosi investimenti nelle rinnovabili, nelle biomasse, nei biocarburanti, nell’idrogeno, in cattura e stoccaggio della CO2 e nell’economia circolare.

"Pensiamo a un mix energetico per garantire di fornire energia disponibile per tutti" afferma Eliana De Marchi di Eni nella nostra videointervista. Ecco perché Eni guarda anche alla fusione magnetica come vero e proprio game changer nel panorama energetico mondiale.

Durante l’intervista, Eliana De Marchi racconta il progetto in corso, spiegando in che cosa consiste la fusione magnetica e parlando di come la società l’americana Commonwealth Fusion System (CFS), spin-out del MIT, sta operando per riuscire ad “imbottigliare il sole”. "Si sta lavorando alacremente, affinché questa fonte energetica possa essere disponibile e fruibile nel minor tempo possibile - Conclude De Marchi - La fusione magnetica è il processo che avviene nel Sole e nelle stelle e riuscire a replicare questo tipo di reazione è la sfida che Eni si è proposta di vincere". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Vi racconto che cos'è la fusione magnetica», l'energia che "imita" il Sole e le stelle

Today è in caricamento