Venerdì, 26 Febbraio 2021

Gruppo Hera: Investimenti da 3.2 mld per il green

L'azienda multiservizi italiana ha approvato un piano di rinnovo basato su tre pilastri: Ambiente, economia circolare e innovazione

Il 2020 oltre a tutte le problematiche della pandemia ha contribuito a far crescere l’attenzione verso il rispetto per l’ambiente.

Sono molte le aziende che hanno deciso di muoversi verso politiche più ecosostenibili, ma ci sono alcune realtà che hanno iniziato questo percorso molto prima.

Il Gruppo Hera è una di quelle.

L’azienda ha infatti approvato un piano industriale, della durata di cinque anni, pari a 640 milioni di euro all’anno, per un totale di 3.2 miliardi.

Lo scopo è quello di convertire la produzione basandola sull'economia circolare, un sistema economico in grado di rigenerarsi autonomamente consentendo quindi la totale ecosostenibilità.

Il 60% degli investimenti verrà dedicato alla transizione energetica verso fonti più sostenibili.

Nello specifico il 42% sarà dedicato alla riduzione delle emissioni, mentre il rimanente 18% sarà destinato allo sviluppo di nuove tecnologie.

NUOVI OBBIETTIVI

L’azienda si pone alcuni obiettivi: produrre 15 milioni di metri cubi di biometano nel corso di un anno e di riutilizzarli come fonte energetica.

Entro il 2024 vuole aumentare il riciclo dei rifiuti urbani, portandolo al 63%, incrementare fino al 75% il riciclo degli imballaggi, aumentare il quantitativo di plastica riciclata e la percentuale di recupero di cenere negli impianti WTE (Waste to energy  oggi 83% e 89%).

ECONOMIA CIRCOLARE

Negli ultimi periodi il termine “Economia Circolare” è un tema al centro dell’attenzione.

La consapevolezza del delicato equilibrio del nostro ecosistema, della scarsità di risorse sta effettivamente cambiando il modo di percepire il consumo, virandolo verso una direzione più ecosostenibile, più green.

Ed è qui che entra in gioco l’economia circolare, un approccio che considera i sistemi economici come organismi, i quali dopo aver utilizzato le risorse le reimmettono nel ciclo biologico e tecnico

Un utilizzo totale delle risorse per impattare meno sull’ecosistema in cui viviamo.

Il focus dell’attenzione è quello di limitare al massimo lo spreco di risorse e la creazione di rifiuti, investendo su tecnologie che ci consentano di recuperare quelli che senza adeguate lavorazioni sarebbero scarti.

QUALI SONO I BENEFICI CHE SI POSSONO OTTENERE

benefici sono molteplici, ma sono misurabili solo sul lungo periodo, la transizione ad un nuovo sistema economico non è mai rapida, ed è per questa ragione che il percorso viene rimandato.

Il più grande vantaggio è quello di ridurre la pressione sull’ambiente, e ciò accade in due modi: 

  • Producendo meno rifiuti
  • Riducendo l’utilizzo di tecnologie di produzione inquinanti

Un altro grande vantaggio è dato dalla possibilità di riciclare, di reintrodurre gli scarti nel ciclo produttivo, scongiurando quindi la scarsità delle materie prime.

Lo scoglio più grande però è rappresentato dall’enorme mole degli investimenti necessari alla realizzazione di questo sistema economico.

Saranno necessari infatti miliardi di euro per poter sviluppare le tecnologie necessarie alla realizzazione degli impianti per il riciclo delle risorse.

Purtroppo anche il mercato è restio a questo tipo di investimenti perché non garantisce un ritorno economico immediato.

Un cambiamento di pensiero è però necessario, visto che il tempo passa e siamo sempre più vicini al punto di non ritorno.

HERA COME GAMECHANGER

L’azienda italiana si è posta l’obbiettivo di innovare completamente il proprio ciclo produttivo, di proiettarsi verso la massima espressione dell’economia circolare.

Il percorso non sarà chiaramente semplice e gli investimenti economici saranno importanti, ma la consapevolezza di dover proteggere e salvaguardare il nostro pianeta non deve essere dimenticata.

Se altre aziende dovessero seguire il percorso intrapreso dal Gruppo Hera, potremmo trovarci davanti ad una vera e propria rivoluzione che vedrebbe l’azienda italiana come colei che ha cambiato le regole, in poche parole un Gamechager.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gruppo Hera: Investimenti da 3.2 mld per il green

Today è in caricamento