rotate-mobile
#GAMECHANGERS
Gamechangers
Gamechangers

Nel futuro, i treni potranno volare…sui binari. Una tecnologia rivoluzionaria che utilizza la levitazione magnetica per muovere i veicoli su rotaie tradizionali.

IronLev e il progetto interamente italiano che abbatte i costi di infrastrutture, consumi e manutenzione: una scelta innovativa, economica ed ecologica.

Siamo a Treviso, dove un’azienda hi-tech italiana ha brevettato un progetto che trasporta le reti ferroviarie direttamente nel futuro: IronLev ha ideato un veicolo che, grazie alla tecnologia di levitazione magnetica, può viaggiare su rotaie tradizionali senza la necessità di costosissime infrastrutture.

In collaborazione con la Regione Veneto, il primo prototipo – un veicolo del peso di una tonnellata – ha dimostrato le sue potenzialità, viaggiando a 70 km/h per 2 km, lungo la tratta Adria-Mestre.

Il segreto risiede nella presenza di 3 elementi fondamentali:

  • un profilo ad U in ferro
  • magneti integrati
  • un sistema di stabilità laterale.

Presentata a LetExpo2024, la Fiera del Trasporto e della Logistica sostenibili, la tecnologia di IronLev risulta differente da quella già esistente in Giappone o Cina, in cui un'infrastruttura realizzata ad hoc sulle rotaie, genera un campo magnetico che interagisce con elementi presenti a bordo del treno, per consentirne il movimento.

Il sistema innovativo di IronLev sfrutta le proprietà fisiche della materia, che permettono di generare autonomamente un campo magnetico, ed elimina la necessità primaria dei sistemi ferroviari tradizionali: l’alimentazione elettrica per lo spostamento dei veicoli.

Grazie alle forze di attrazione e repulsione magnetica, inoltre, il sistema non tocca mai le rotaie e galleggia sostanzialmente in aria, eliminando la necessità di modificare i binari tradizionali. È sufficiente, infatti, programmare adeguatamente il pattino dei vagoni per consentire uno spostamento senza attrito.

Le caratteristiche di questa rivoluzionaria tecnologia, permettono non solo l’abbattimento dei consumi – e relativi costi – di energia, ma anche una maggiore efficienza, una riduzione di rumori, vibrazioni, e dei lavori di manutenzione.

Attualmente IronLev lavora a prototipi sempre più complessi con l’obiettivo di realizzare un veicolo completo, da 20 tonnellate, in grado di viaggiare fino a 200 km/h.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel futuro, i treni potranno volare…sui binari. Una tecnologia rivoluzionaria che utilizza la levitazione magnetica per muovere i veicoli su rotaie tradizionali.

Today è in caricamento